Cronaca Barriera Vecchia - Città Vecchia

Bando per la ristrutturazione della sede storica della Regione

La Regione lancia il bando per la ristrutturazione dell'ex Presidenza regionale di via Carducci 6. L'offerta da presentare entro il giorno 8 febbraio 2016. Il palazzo è un edificio storico all'angolo tra le vie Giosuè Carducci e del Coroneo e fu sede della Regione per l'ultima volta dal 2003 al 2008

La Regione Friuli Venezia Giulia ha dato il via libera all'operazione di ristrutturazione dello storico Palazzo di via Carducci 6, a Trieste, già sede della Presidenza. È stato infatti pubblicato il Bando di gara per l'affidamento dei lavori per un importo di 2.738.536,84 euro (al netto dell'IVA) per il restauro straordinario del bene immobile, che è sottoposto a tutela, comprensivo del rifacimento di tutti gli impianti elettrici. Il termine per la presentazione dell'offerta è l'8 febbraio 2016 mentre la prima seduta pubblica è fissata per il giorno successivo. Il Bando prevede l'aggiudicazione mediante il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, con un massimo di 80 punti per la proposta tecnica e di 20 punti per quella economica.

«Con questo importante appalto, la Regione potrà tornare a disporre di un edificio storico nel cuore del capoluogo regionale, funzionale alla riorganizzazione e razionalizzazione degli uffici triestini» commenta l'assessore regionale ai Lavori pubblici e all'Edilizia Mariagrazia Santoro, precisando che «tutto è stato predisposto affinché il cantiere abbia il minor impatto possibile sulla città durante il periodo dei lavori: nel Bando sono previsti criteri di premialità alla modalità organizzativa dell'impresa che riduca l'inquinamento acustico, l'impatto logistico, lo stoccaggio materiali e l'impatto viabilistico, oltre al contenimento dei tempi di esecuzione».

Il Palazzo è un edificio storico all'angolo tra le vie Giosuè Carducci e del Coroneo; alto sei piani, cui si aggiungono la soffitta e il seminterrato, fu costruito durante gli Anni Venti, quando l'area fu oggetto di un rinnovamento urbanistico che interessò ampie zone della città: un intervento di notevoli proporzioni, che coinvolse in particolare l'asse viario Carducci - Sonnino nell'intento di collegare il centro della città con le strade per il Friuli e per l'Istria. L'immobile è diventato di proprietà regionale nel 1969, quando fu acquisito dall'INPS.

L'allora presidente della Giunta regionale Alfredo Berzanti ne fece la sede della Presidenza. Qui per anni si tennero le sedute dell'Esecutivo e tutte le attività istituzionali peculiari dell'Ente, comprese le visite ufficiali di autorità e delegazioni sia nazionali che straniere. L'immobile continuò a ospitare la Presidenza fino al 1991, quando la Regione decise di acquistare il prestigioso edificio del Lloyd Triestino di Navigazione in piazza dell'Unità d'Italia, per farne la sede di rappresentanza definitiva. Ma via Carducci fu nuovamente occupata dalla Presidenza dal 2003 al 2008, per consentire radicali interventi di ristrutturazione dello storico Palazzo di piazza Unità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando per la ristrutturazione della sede storica della Regione

TriestePrima è in caricamento