rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
In viale XX settembre / Barriera Nuova - Città Nuova / Viale XX Settembre

Un'altra Marianna in città, il Banksy triestino "colpisce" ancora

La figura si trova in viale XX settembre, appiccicata ad una struttura in metallo all'incrocio tra via Polonio e lo stesso viale. "Sono installate nella posizione di chi vuole andare a scoprire delle cose, come se volessero superare la visione tradizionale della realtà" queste le parole rilasciate tempo fa a Radio Fragola. Una sessantina sono le Marianne posizionate negli ultimi mesi

TRIESTE - Il Banksy triestino colpisce ancora e lo fa con una Marianna, il profilo di bambina già apparso all'interno del parco dell'ex ospedale psichiatrico nelle scorse settimane. Lo sconosciuto artista che da tempo "dissemina" le sue opere in giro per la città questa volta ha scelto il viale XX settembre. Nei giorni scorsi è apparsa una Marianna all'incrocio con via Polonio, appiccicata ad una struttura in metallo. L'artista, che non ha svelato la sua identità, è salito alla ribalta per le opere posizionate in passato nei pressi della questura di Trieste e sulla scalinata del liceo Petrarca, di via Rossetti. In tali occasioni l'omaggio era rivolto ai due agenti uccisi durante la sparatoria del 4 ottobre 2019 e a Giulio Regeni, ricercatore friulano assassinato in Egitto, rapito il 25 gennaio 2016 e trovato morto il 3 febbraio. 

Il significato 

Sul messaggio che la figura di bambina vuole dare era stato lo stesso artista a fornire la spiegazione, in occasione di una intervista rilasciata a Radio Fragola qualche settimana fa. "Sono dei profili di bambine installate nella posizione di chi vuole andare a scoprire delle cose, come se volessero superare la visione tradizionale della realtà. Nell'ultimo anno e mezzo direi che ne ho lasciate una sessantina in città, di queste, cinquanta sono state prese entro due giorni. Penso sia giusto non lasciare tracce permanenti: sono tutte sagome che o sono appese o si staccano facilmente. Vorrei portare avanti la mia attività artistica mantenendo un profilo basso, continuando il tema delle Marianne e creando, due-tre volte all'anno, qualche opera più significativa, simbolo di memoria condivisa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'altra Marianna in città, il Banksy triestino "colpisce" ancora

TriestePrima è in caricamento