menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Naufrago per una notte, senza Gps e con cellulare scarico: salvato dalla Guardia Costiera

La disavventura è avvenuta ieri pomeriggio a un dipendente di una ditta nautica di Aquileia di 47 anni. Grazie alla professionalità della Guardia Costiera di Trieste e alla collaborazione della Guardia Costiera Croata, l'uomo è stato tratto in salvo da una nave turca, dirottata sul punto dove si trovava

Era partito da Pola per raggiungere Lignano ma la sua barca ha avuto un'avaria ed è rimasto in balia delle onde. A bordo non aveva un Gps e gli si è scaricato il cellulare. Salvato questa notte, giovedì 25 agosto, grazie all'aiuto di una radio e della professionalità della Guardia Costiera.

Un dipendente di una ditta nautica di Aquileia era partito ieri pomeriggio da Pola per raggiungere Lignano ma la sua imbarcazione, un motoscafo di dieci metri, ha avuto un'avaria al motore ed è rimasto in panne.

Non aveva con sé un Gps e le sue scarse conoscenze di navigazione non gli hanno permesso nemmeno di sapere dove si trovasse, tanto che grazie solo all'aiuto di una radio di bordo (tra le altre cose il cellulare gli si era scaricato), alle sue descrizioni di ciò che vedeva e alla professionalità dei marinai della Guardia Costiera, l'uomo è stato localizzato alle 2.30 di questa notte a 13 miglia al largo di Parenzo.

Con la collaborazione anche della Guardia Costiera Croata, l'uomo di 47 anni è stato tratto in salvo dal suo rocambolesco viaggio da una nave battente bandiera turca e sbarcato sulla terraferma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Autovelox: le postazioni dal 19 al 25 aprile

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 221 casi su oltre 8 mila tamponi, in calo gli isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento