Le Frecce Tricolori daranno il via a Barcolana 50

Questa mattina sono state presentate le iniziative del Comune di Trieste per la cinquantesima edizione della Barcolana. Polidori: "Ci sarà un'accoglienza senza precedenti". Gialuz: "La regata è il matrimonio della città con il suo mare". Notte blu dei teatri, iniziative a carattere sociale, concerti, il pattugliatore Gregoretti della Guardia Costiera e molto altro

Barcolana ormai è diventata una manifestazione a 360 gradi. La regata infatti non è solo mare, competizione e vele, bensì una kermesse che coinvolge tutta la città di Trieste, attraverso la predisposizione, maturata col tempo, a recitare un ruolo attrattivo per moltissime iniziative culturali, sociali, turistiche e chi più ne ha più ne metta. Questa mattina a palazzo Gopcevich si è tenuta la conferenza stampa di presentazione delle manifestazioni condivise tra il Comune di Trieste e la regata velica più affollata al mondo. Dalla presenza delle Frecce Tricolori, attesisissime come sempre, alla presenza del pattugliatore Gregoretti della Guardia Costiera, fino ad arrivare alle iniziative di carattere sociale, la cinquantesima edizione della Barcolana si preannuncia ricchissima di contenuti. 

"Un accoglienza senza precedenti"

"Ormai ogni giorno si parla di Barcolana e penso che forse parlarne ogni giorno è persino troppo poco, visto che la regata fa percepire come sia un evento che vede la partecipazione di tutta Trieste". Le parole sono del vicesindaco Paolo Polidori, intervenuto in conferenza stampa. "Stiamo facendo uno sforzo che vogliamo sostenere anche grazie ad un lavoro di squadra di tutta l'amministrazione, per  il fatto che le centinaia di iniziative messe in cantiere danno l'idea del "pacchetto completo" ideato per le migliaia di turisti che arriveranno e per i tantissimi triestini che parteciperanno alla regata. Per la Barcolana l'accoglienza sarà senza precedenti". 

Le Frecce Tricolori e le altre iniziative

"Arriveranno a Trieste sabato 13 e voleranno sopra il nostro golfo sia quella mattina sia il giorno della regata" ha commentato Polidori. "L'appuntamento per chi le volesse vedere in azione è per le 10.10 dei due giorni. Verrà interdetto lo spazio aereo e dovremo coordinare tutte le iniziative, anche per il fatto che la domenica solitamente ci sono anche alcuni elicotteri che sorvolano il campo di regata. Il vicesindaco ha poi rimarcato "la mostra "C'ero anch'io" che l'Assessorato alla Cultura del Comune assieme alla SVBG ha organizzato al Salone degli Incanti e che verrà inaugurata venerdì 5 ottobre. Sarà una mostra dedicata alle immagini delle Barcolane del passato, coi il coinvolgimento diretto dei cittadini che l'hanno resa unica nel corso di questi cinquant'anni". 

1000 musicisti in piazza per il concerto di flauti più grande al mondo

Il Gran Pavese sui palazzi storici della città 

Su palazzo Carciotti, palazzo della Soprintendenza, il Museo Revoltella e molti altri sulle rive e non, verrà sistemato un Gran Pavese straordinario, che colorerà gli edifici con le tinte delle bandiere usate in mare. "Spazio poi il 13 ottobre per la visita del municipio - ha concluso Polidori - che verrà aperto ai tanti turisti e triestini che manifesteranno il desiderio di visitarlo. La Barcolana poi avrà la Notte blu dei teatri, la caccia al tesoro organizzata dalle biblioteche comunali, il concerto dei solisti di Zagabria, quello di Bob Sinclar sabato 6 ottobre in piazza Unità d'Italia e molto altro". 

Il concerto di Bob Sinclar

Le iniziative a carattere sociale 

Carlo Grilli, assessore alle Politiche Sociali ha evidenziato come "tra la Barcolana e l'Assessorato continua il viaggio di grande collaborazione. I ragazzi dei centri diurni quest'anno hanno realizzato delle mappe che si troveranno all'interno della sacca in regalo ai partecipanti alla regata. Ci saranno poi dei momenti organizzati dalle diverse associazioni che si occupano del sociale, tra cui danza, canto, musica e molto altro al Salone degli Incanti; alcune opere realizzate dagli stessi ragazzi poi verranno esposte in negozi del centro, dimostrando come essi stessi diventino protagonisti di questa Barcolana". 

"Presente anche il pattugliatore Gregoretti"

Luca Sancillo, Comandante della Capitaneria di Porto ha affermato che "Il servizio che facciamo bene si coniuga con lo spirito di squadra creatosi negli anni con la regata. Dall'anno scorso siamo partner ufficiale di Barcolana e il Comandante Generale della Guardia Costiera Giovanni Pettorino ha manifestato il desiderio di essere presente a Trieste nei giorni della manifestazione". Il Comandante sarà presente per tre giorni e ha "perorato la causa della Barcolana volendo sulle rive il pattugliatore Gregoretti, il più grande della flotta italiana. La notizia è che sarà possibile visitarlo, da sabato 6 ottobre dalle 10 alle 12 la mattina, mentre dalle 15 alle 18 il pomeriggio. Il Gregoretti poi effettuerà anche delle uscite, durante le quali sarà possibile essere a bordo. La compartecipazione a questo evento è massima e siamo felici di poter dare il nostro contributo". 

Superate le 1000 iscrizioni  

"La Barcolana è il matrimonio tra Trieste e il mare" 

"La regata ormai è diventata qualcosa di straordinario - ha esordito Mitja Gialuz, Presidente del sodalizio barcolano - e se pensiamo che è partita nell'ottobre del 1969 quasi come un gioco, giungere l'anno scorso a 2101 barche è stato un record fantastico. Le persone che diedero il via alla Barcolana inventarono una formula, quella del "se hai una barca puoi fare la regata", che oggi si traduce nella "Festa del mare" qual è la Barcolana, una festa in cui tutta Trieste si riconosce. Durante questi momenti - ha concluso Gialuz - la città mette in mostra le sue energie migliori. È il matrimonio tra Trieste e il suo mare, un matrimonio che si rinnova ogni anno". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque metodi naturali per un piano cottura brillante

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Delirio in piazza Libertà: sacco lanciato tra auto in corsa e urla senza senso

  • Malore fatale al Molo G: deceduto uomo di 77 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento