Barcolana50: grande affluenza allo stand della Polizia di Stato

La Polizia di Stato, oltre a prestare la propria attività a mare a tutela dei regatanti e lungo le rive assiepate di persone, è scesa fra la gente nello stand all’interno del villaggio allestito per l’occasione

Il tradizionale colpo di cannone ha dato il via alla 50.ma edizione della Coppa d’Autunno denominata Barcolana, la regata più affollata del mondo con i suoi 2688 iscritti raggiunti per l’occasione. E pensare che si iniziò nel 1968 con 51 imbarcazioni ! Il golfo di Trieste si è vivacizzato di colori e di emozioni, gustati e vissuti da una vera e propria marea di persone che hanno seguito l’evento da ogni dove. In partenza bora calante e marcature strette fra gli scafi pretendenti alla vittoria di una regata in cui vincono comunque tutti i partecipantila Polizia di Stato, oltre a prestare la propria attività a mare a tutela dei regatanti e lungo le rive assiepate di persone, è scesa fra la gente nello stand all’interno del villaggio allestito per l’occasione. Issati i gennaker e gli spinnaker, ma durante la regata vento incostante. Per la cronaca ha vinto il defender Spirit of Portopiccolo, vincitore dell’edizione precedente.

Come ogni anno è stata una festa. La festa del cinquantenario. Un successo di pubblico a terra e di partecipanti in mare. Un’edizione caratterizzata da manifestazioni di estremo valore che hanno ancora una volta fatto salire Trieste alla ribalta della cronaca mondiale per questo vero e proprio evento.

Dal sorvolo delle Frecce Tricolori prima della partenza della regata alla presenza del veliero più bello del mondo, l’Amerigo Vespucci della Martina Militare. Dal concerto benefico del famoso d.j. Bob Sinclar ai tanti spettacoli teatrali. Dal francobollo commemorativo alla cucina stellata. E la Polizia di Stato, oltre a prestare la propria attività a mare a tutela dei regatanti e lungo le rive assiepate di persone, è scesa fra la gente nello stand all’interno del villaggio allestito per l’occasione. Uno stand che è piaciuto a grandi e piccoli. Come la Barcolana. In tanti si sono soffermati per guardare il materiale e le uniformi in dotazione alla Squadra Nautica, ma soprattutto i più piccoli sono stati attirati dalla presenza del simulatore di guida di moto d’acqua. Tanto amato e già imitato. La Polizia Postale e delle Comunicazioni, che celebra i vent’anni di istituzione del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, ha fornito preziosi suggerimenti per una sicura navigazione on line distribuendo curiosi zainetti ai bimbi con impresso il logo istituzionale e un nastro telegrafico che nel suo svolgersi assume le sembianze del numero “2”, formando così il numero “20”, mentre la Polizia Stradale ha fornito preziosi consigli per una guida sicura e tanti bimbi sono saliti a bordo di una fiammante motocicletta.

Importante nello stand anche la presenza della Polizia Ferroviaria, la più vetusta delle Specialità della Polizia di Stato con i suoi 111 anni di vita, che vigila sulla sicurezza dei viaggiatori a bordo dei treni e nelle stazioni, che ha messo in mostra un simpatico plastico con un modellino di un treno.

Molta curiosità per i simpatici atleti del gruppo sportivo delle Fiamme Oro che fanno capo al Centro dell’atletica leggera di Padova: il saltatore con l’asta e istruttore Marcello Palazzo, il velocista Enrico Demonte e il mezzofondista Simone Gariboldi. Persone che credono nei valori del rispetto e della lealtà. Nelle loro discipline sportive come nella vita. Poliziotti…sportivi, insomma ! Tornando alla 50.ma edizione della Barcolana, ancora una volta, quindi, la Polizia di Stato è scesa in piazza e si è confrontata con la cittadinanza con la quale deve quotidianamente rafforzare quella sinergia basata sui valori della legalità, in un’ottica che privilegi il concetto di sicurezza partecipata.

Una Polizia di prossimità che, anche attraverso un evento sportivo ormai affermato e rinomato quale la regata della Barcolana, trova stimoli e conferme attraverso la simpatia che la gente le manifesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento