BARCOLANA

Benussi vince la Barcolana: il report di una regata senza vento

In gara 1773 vele. Il percorso è stato accorciato. Per il Fast and Fast and Furio Sailing Team si tratta della sesta vittoria. 

TRIESTE - Sport, passione, bellezza e, sì, anche poco vento hanno caratterizzato la 55esima edizione della Barcolana. La Coppa d'autunno di quest'anno è andata ad Arca Sgr, con il Fast and Furio Sailing Team. Al timone Marta Benussi, la figlia sedicenne di Furio che si è alternata con il padre nei momenti più impegnativi. Arca ha concluso il percorso accorciato in 1 ora, 49 minuti e 55 secondi. Al secondo posto Prosecco DOC Shockwave 3, la barca degli armatori Claudio Demartis e Pompeo Tria, timonata da Mitja Kosmina, che ha chiuso la regata in 1 ora, 53 minuti e 9 secondi, seguita da seguita da Way of Life, che ha completato il percorso in 1 ora, 53 minuti e 16 secondi. Nonostante la giornata contraddistinta da un leggero vento che ha portato alla chiusura della competizione alla prima boa, l'entusiasmo e la partecipazione non hanno subito alcun rallentamento.

La classifica: i primi cinquanta

Presenti alla regata più grande del mondo anche che due esponenti del Governo: il Ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida, che ha preso parte alla regata a bordo dell’imbarcazione Prosecco Doc, e il Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi che ha seguito la regata e ha premiato assieme al Presidente della Barcolana Mitja Gialuz il vincitore. "Salire sull’imbarcazione Prosecco Doc Shockwave3 - ha dichiarato il ministro - nasce dalla volontà di sostenere uno degli asset portanti dell’economia nazionale. Il Prosecco è sicuramente un traino della filiera agricola, dà lavoro e ricchezza e per questo motivo va riconosciuto il suo ruolo nella valorizzazione della nostra Italia. Allo stesso tempo, partecipare alla Barcolana, un'eccellenza proprio come la città di Trieste, garantisce un momento di sport che dà risalto anche al sistema di cantieristica legato alla vela, di cui la nostra Nazione può esser fiera".

Il video della partenza

La presenza dei ministri è stata evidenziata anche da Mitja Gialuz, secondo il quale essa "assume un grandissimo significato per la vela italiana, una vicinanza del Governo al mondo della vela". Gialuz ha inoltre sottolineato l'importanza del ruolo delle donne nel mondo della vela: “Avere due donne eccezionali che navigano assieme come Wendy Schmidt e Francesca Clapcich ha coronato una giornata meravigliosa". Wendy Schmidt ha vinto la precedente edizione della regata e ha consegnato la coppa prima delle premiazioni, riportandola a Trieste, oltre ad aver assistito alla gara da un’imbarcazione non in gara. Per il Fast and Fast and Furio Sailing Team si tratta della sesta vittoria. “Siamo l’unico team che ha vinto sei volte, potremmo anche fermarci così ma vedremo", ha dichiarato Furio Benussi dopo aver ricevuto il trofeo. La Barcolana più inclusiva di sempre ha preso il via alle ore 10.30 tra Barcola e Miramare. Quest’anno hanno gareggiato 1773 barche. Non è stato battuto il record di partecipazioni della 50ma edizione, a cui si iscrissero oltre 2.600 barche, ma è stato superato il numero degli iscritti dello scorso anno.

Il video della giornata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benussi vince la Barcolana: il report di una regata senza vento
TriestePrima è in caricamento