Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Beethoven rivive a Miramare grazie alla star mondiale del violoncello Luka Sulic

Il video rappresenta il personale tributo del violoncellista di origini slovene al grande compositore di cui ricorre il 250esimo anniversario dalla nascita

 

Ricorre il 250esimo anniversario dalla nascita di Ludwig van Beethoven, uno dei più grandi geni di tutti i tempi che ancora oggi è in grado di parlarci attraverso la sua musica, fonte di ispirazione nel corso dei secoli per milioni e milioni di musicisti e che ancora oggi viene celebrato in tutto il mondo.

Anche Luka Šulić – la star mondiale del violoncello e co-fondatore dei 2Cellos – ha voluto dedicare un “piccolo tributo” a una delle più importanti menti della storia della musica di tutti i tempi, risuonando l’Inno alla Gioia, il tema finale della Nona Sinfonia in re minore, scritta da Beethoven quando era già completamente sordo, in un momento di profonda crisi esistenziale, quasi come una reazione spirituale a ciò che stava vivendo, uno slancio verso l’amore e la gioia universale che, forse mai come oggi, risuona più potente che mai e vuole proprio essere un augurio di luce in questo presente di crisi e sordità che stiamo tutti vivendo.

L'Inno alla gioia

Nota anche come Sinfonia coralel’ultima sinfonia di Beethoven è una delle opere più conosciute ed eseguite di tutto il repertorio ed è considerata uno dei più grandi capolavori della musica occidentale, anche in quanto simbolo universale di unità e fratellanza. Il tema finale, l’Inno alla Gioia, composto da Beethoven sui versi dell’Ode alla gioia di Friedrich Schiller, è stato adottato nel 1972 come l’Inno ufficiale dell’Unione europea e successivamente lo spartito e il testo della Nona sinfonica sono stati proclamati ufficialmente Patrimonio Universale dell’Umanità dall’Unesco.

Il video della performance di Luka Šulić, pubblicato oggi sui canali ufficiali dell’artista (link YouTube), è stato girato al Castello di Miramare a Trieste, grazie alla collaborazione con il Ministero per i beni e le attività culturali per il turismo, il Museo storico e il Parco del Castello di Miramare. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TriestePrima è in caricamento