Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Calano i delitti a Trieste, stabili furti di auto: 2016 di serrata attività dell'Arma dei Carabinieri

Giunge come di consueto il tradizionale bilancio di fine anno del Comando Provinciale Carabinieri di Trieste con una serrata attività di prevenzione e repressione

Il Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, nel tradizionale bilancio di fine anno, ha reso note le linee tendenziali della delittuosità che ha caratterizzato la Provincia di Trieste nel 2016, con specifico riferimento al proprio osservatorio, ovvero i reati per i quali ha proceduto la sola Arma dei Carabinieri. Si è registrato, peraltro in linea con il dato nazionale, un sensibile calo della delittuosità in genere, attestato stabilmente oltre il 15%, grazie anche ad una rinnovata attenzione e sensibilità al controllo del territorio, nell’alveo di una piena collaborazione con le altre Forze di Polizia sotto la direzione del Prefetto.

In particolare, l’Arma ha attuato una più capillare attività di prevenzione, anche attraverso l’impiego dei Carabinieri di quartiere, soprattutto nel centro di Trieste. Lo specifico dei reati restituisce una situazione positiva per quanto riguarda i reati di carattere predatorio ed in generale contro il patrimonio, come i furti in abitazione, le rapine, gli scippi e le truffe, tutti in diminuzione rispetto al 2015.

Sono calati i reati contro la persona, come le lesioni dolose, le percosse e le minacce. Purtroppo si registra l’incremento di alcune fattispecie delittuose come le truffe in danno di persone anziane. Analogamente, si è registrato un sensibile incremento delle truffe informatiche (consumate per mezzo di piattaforme sul web, ove, tipicamente, a fronte dell’acquisto di un oggetto, non è mai avvenuta la consegna dello stesso. Stabili i furti di autovetture, in un quadro, tuttavia, decisamente più roseo rispetto alla media nazionale. Nota particolarmente lieta è costituita dal deciso incremento dell’attività repressiva.

Il numero delle persone arrestate durante tutto il 2016 (rispetto al 2015) è in aumento del 26%, mentre quelli su ordine di custodia cautelare disposti dall’Autorità giudiziaria a conclusione di attività investigativa sono in crescita dell’83%, segnale di una rinnovata attenzione alla crescente domanda di sicurezza della cittadinanza. In questo senso, tra le attività d’indagine più significative, si rammentano: l’arresto in flagranza di reato di un pluripregiudicato triestino responsabile con un complice di “spaccata” all’interno di un bar; l’arresto dei quattro componenti di una banda criminale, responsabile, nell’agosto 2015, di un’efferata rapina all’interno di una villa nella periferia di Trieste, dove i rapinatori avevano sequestrato i due anziani proprietari; l’arresto di un usuraio per il quale, l’attività investigativa dell’Arma ha fatto luce su un circuito del credito con interessi usurari, fino al 180% annuo; l’arresto di uno straniero trovato in possesso di 16 chilogrammi di hashish; l’identificazione per furto in abitazione in concorso, di 3 minori italiani, che avevano rubato circa 53.000,00 euro ad una signora di Trieste; il fermo di due cittadini russi per l’omicidio di un loro connazionale all’interno dell’autoporto di Fernetti colpendolo al torace con un coltello.

Molto importanti sono stati anche i servizi di proiezione esterna delle “gazzelle” dell’Arma, ovvero il servizio di pronto intervento che scaturiscono a seguito delle chiamate al numero d’emergenza “112”. Tra gli episodi più significativi: tre arresti per rapina nei confronti di un giovane che era stato anche vittima di un pestaggio all’interno della propria abitazione; due arresti per rapina ai danni di un cittadino straniero sul Molo Audace; un arresto per violenza sessuale ai danni di una 18enne ad opera di uno straniero; l’arresto di un transessuale per aver rapinato un passante; l’arresto di 2 soggetti dediti alle “spaccate” all’interno di esercizi pubblici ed il deferimento in stato di libertà dei componenti di una banda specializzata nei furti di abbigliamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calano i delitti a Trieste, stabili furti di auto: 2016 di serrata attività dell'Arma dei Carabinieri

TriestePrima è in caricamento