Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Bilinguismo "Stradale"... Le Prime Reazioni

Primi commenti al via libera al bilinguismo sulle insegne pubbliche; positive per Furlanich (Rifondazione) e inutili per Bertoli (Forza Italia) Arrivano le prime reazioni al via libera da parte della Presidente Regionale Serracchiani al...

Primi commenti al via libera al bilinguismo sulle insegne pubbliche; positive per Furlanich (Rifondazione) e inutili per Bertoli (Forza Italia)

Arrivano le prime reazioni al via libera da parte della Presidente Regionale Serracchiani al bilnguismo su insegne pubbliche e toponomastica, di cui abbiamo dato conto questa mattina (leggi l'articolo cliccando qui)

Iztok Furlanich, presidente del Consiglio Comunale di Trieste ed esponente di Rifondazione Comunista, non nasconde la sua soddisfazione: "Attuata una legge in vigore, seppur colpevolmente con 12 anni di ritardo... E' comprensibile che la situazione economica attuale faccia prediligere altre priorità; però la comunità slovena si aspetta, perlomeno, una pronta attuazione sopratutto sulla cartellonistica del raccordo autostradale della A4 (tra Padriciano e Monfalcone) e sulla GVT in prossimità dei comuni minori dove vige già il bilinguismo"

Furlanich ha ricordato che il provvedimento migliorerà la gestione delle strade: "in molti, sopratutto austriaci o tedeschi, spesso cercano ad esempio indicazioni per Koper non trovandole... questo provvedimento sarà quindi utile anche per i turisti che erano in difficoltà con le sole indicazioni in italiano"

Il Presidente del Consiglio Comunale ha sottolineato che la legge di tutela preveda che sia lo Stato a farsi carico delle spese di adeguamento, ma che ad oggi non sono previsti finanziamenti per la cartellonistica stradale o simili. A questo punto toccherebbe agli enti locali mettere mano al portafoglio, ma la situazione non lo permette: "Nel Comune di Trieste ad esempio - chiude Furlanich - non abbiamo nemmeno le risorse per installare i cartelli di diveto di fumo nei parchi giochi per bambini; il patto di stabilità di fatto lo impedisce..."

E proprio con lo stesso esempio esordisce Everest Bertoli, capogruppo comunale di Forza Italia: "Non abbiamo nemmeno i soldi per mettere i cartelli a tutela dei bambini nei parchi gioco... In un momento di gravissima crisi economica la Serracchiani invece di occuparsi di incentivare imprese, artigiani ed industrie, studiando come abbassare la pressione fiscale magari cancellando l'Irap, da la priorità ai cartelli bilingui..."

"Una azione che non porterà - continua Bertoli - un solo posto di lavoro in più, un solo vantaggio ai cittadini che hanno la priorità di dover finire il mese e mangiare... Non quella di vedere i propri denari lanciati dalla finestra"

"Un provvedimento - chiude il capogruppo forzista - assurdo che peserà sulle poche risorse economiche degli Enti Locali"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilinguismo "Stradale"... Le Prime Reazioni

TriestePrima è in caricamento