Cronaca

Problemi con le linee del NUE: chiamate dirottate a Brescia

Il problema è stato segnalato dal consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, Andrea Ussai: "Da ieri, fino a questa mattina, nella Sala operativa regionale emergenza sanitaria (SORES), le telefonate passate dalla centrale NUE 112 sono rimaste per lo più silenti"

Nella giornata di oggi, 7 febbraio,  si sono verificati alcuni problemi con le linee delle sale operative del Nue 112 a Palmanova. Sono state quindi attivate le procedure  di disaster recovery e le telefonate sono state trasferite alla centrale di Brescia. La vicenda è stata segnalata dal consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, Andrea Ussai.

"Da ieri, fino a questa mattina, nella Sala operativa regionale emergenza sanitaria (SORES), le telefonate passate dalla centrale NUE 112 sono rimaste per lo più silenti. Questi disservizi fanno sì che gli infermieri perdano tempo e informazioni preziose e siano costretti a chiudere la telefonata e richiamare l'utente. Tanto che il NUE ha dovuto trasferire le chiamate di soccorso alla centrale di Brescia".

"Non si capisce da chi dipenda il guasto ma sembra che si tratti dell'ennesimo problema nella gestione delle chiamate introdotto con il centralino del NUE 112 FVG - afferma l'esponente M5S -. Chiediamo ancora una volta all'assessore Riccardi di pensare ai problemi legati al 112/118 per eliminare queste criticità e ridurre i tempi della risposta. Gli ricordiamo inoltre che aveva promesso il nuovo piano per l'emergenza-urgenza entro fine gennaio, non vorremmo che stesse parlando dell'anno prossimo".

"In queste ore l’attenzione e le risorse sono catalizzate su una questione come il coronavirus: giusta precauzione ma al momento in Friuli Venezia Giulia il virus non sta circolando - rileva Ussai -. E, mentre si potenzia il Nue con un infermiere che dispensa informazioni sul coronavirus, nel contempo di notte presso la SORES soltanto due infermieri rispondono alle chiamate in tutta la regione e la gente deve aspettare al telefono minuti preziosi che potrebbero fare la differenza tra la vita e la morte"

Il commento di Conficoni

«Poco più di due anni fa l'allora capogruppo di Fi, Riccardi lanciava strali contro l'amministrazione regionale per una cosa molto simile a quella che è accaduta oggi - ha dichiarato il consigliere regionale del Pd, Nicola Conficoni -. Allora attaccava dicendo che il Nue non funzionava, che andava rimesso tutto a posto. Dopo due anni di governo, all'inizio dei quali annunciava che avrebbe risoluto tutto, eccoci qui, la storia si ripete. Naturalmente auguriamo all'assessore di risolvere quello che secondo lui non andava: dalla riuscita di un buon proposito non può che giovarne la collettività regionale».

«Tutti noi – conclude Conficoni – non possiamo che essere grati agli operatori del 112 ai quali va tutto il nostro rispetto per il lavoro incredibile che stanno svolgendo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problemi con le linee del NUE: chiamate dirottate a Brescia

TriestePrima è in caricamento