Attendono troppo per chiedere aiuto e arriva il buio, notte in parete per due alpinisti triestini

Si tratta di una coppia, lui 35enne e lei 21enne. Si erano arenati nella zona di Creta Cacciatori

Notte di difficoltà per una coppia di alpinisti triestini, lui 35enne e lei 21enne. Verso le 22 la cordata ha contattato la stazione di Forni Avoltri del Soccorso Alpino e Speleologico per chiedere informazioni sull'ultimo tratto di calata in corda doppia dalla Creta Cacciatori, nel gruppo del Peralba –Avanza, nelle Alpi Carniche. I due non riuscivano a trovare il punto esatto per concludere la discesa dalla parete e in un primo tempo avevano provato a chiedere aiuto ad alcuni amici, non riuscendo però a comprendere dove avessero sbagliato. Per questo motivo hanno contattato poco dopo il Soccorso Alpino locale, ma essendo nel frattempo calata la nebbia e arrivato il buio i componenti della coppia hanno deciso di bivaccare in parete, dopo aver rassicurato i soccorritori sul loro stato di salute e avendo indumenti e alimenti sufficienti per trascorrere la notte in sicurezza e attendere le prime luci dell'alba per concludere il percorso. Al sorgere del sole i soccorritori hanno fornito nuovamente le indicazioni ai ragazzi, che sono riusciti a capire l'errore compiuto e ritrovare l'itinerario. I soccorritori, compresa la stazione di Sappada, sono rimasti comunque pronti ad intervenire in caso di bisogno se i ragazzi avessero segnalato eventuali difficoltà. Si è poi atteso fino a questa mattina che loro rientrassero all'automobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Conte: "Se continuiamo così, in due settimane tutte le regioni saranno gialle"

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Rapina da 195 mila euro a Pola, la fuga e l'arresto sul confine: in manette due poliziotti e un carabiniere

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

Torna su
TriestePrima è in caricamento