Cronaca

Più di 8000 persone per Bob Sinclar in piazza Unità (FOTO)

Abbiamo raccolto alcune impressioni della serata in una riflessione generale sul perché Trieste sembra essere pronta per grandi eventi come quello di ieri sera e infine, sul perché fare mezz'ora di fila per aiutare i bambini ricoverati al Burlo ci può stare

foto Giada Genzo

Oltre 8.000 persone hanno ballato sotto la pioggia battente durante il concerto di Bob Sinclar in piazza Unità ieri sera. Il dj francese ha dato vita al proprio show suonando tutti i pezzi più famosi del suo repertorio. La pioggia non ha scoraggiato il pubblico giunto anche da fuori regione. Secondo le prime stime la somma raccolta per l'ospedale infantile Burlo Garofolo ammonta a oltre 20.000 Euro (il contributo minimo era di tre Euro a persona). 

Chi ha donato e chi no

La pioggia tuttavia ha contribuito a rallentare le operazioni di entrata del pubblico in piazza Unità, che ha dovuto fare i conti con lo zelo dell'organizzazione, che ha confiscato diversi ombrelli colpevoli di avere la punta (considerata pericolosa). Migliaia di persone hanno ascoltato il concerto da fuori, chi perché non attratto dalla "bolgia" e chi forse per non voler pagare il contributo di tre Euro. Al di là dei numeri, il concerto di Bob Sinclar ha dimostrato che la città di Trieste durante Barcolana veste l'abito della festa, con i pro e i contro che esso porta con sé. 

Una riflessione

Le critiche ci saranno sempre - d'altronde lo sport nazionale potrebbe essere questo e non il calcio - e i rincari da parte degli stand anche. Gli esercizi commerciali hanno lavorato bene anche se la serata è stata accompagnata dalla pioggia incessante. L'indotto di Barcolana quest'anno, secondo fonti vicine alla SVBG, verrà calcolato e uno studio di professionisti sta già lavorando. Gli alberghi, gli air bnb, le case vacanza e in generale tutta l'ospitalità rappresenta una delle innumerevoli facce della medaglia Barcolana. Sport, cultura, tempo libero, divertimento e, come è naturale  che sia in questi casi, come tutte le grandi manifestazioni, la discussione si può scatenare da un momento all'altro. Ieri sera molte persone si sono lamentate della fila, "mezz'ora sotto la piova" hanno scritto in tanti sui social, senza ricordarsi che quella fila ha contribuito a raccogliere fondi per un ospedale che cura i bambini. Forse, ma senza voler criticare il diritto sacrosanto dei cittadini, ci si dovrebbe ricordare l'approccio che le genti di montagna hanno con gli acquazzoni, sintetizzabile in un "se piove ti bagni". 

Il video del concerto dal palco

Lo sguardo sul mondo

Trieste è pronta per eventi di questo genere? La domanda potrebbe suonare retorica, ma la risposta è sì, con qualche piccola riserva. La Barcolana infatti rappresenta una vera festa, la decisione di spalmarla su più settimane, garantendo a moltissimi "attori" la partecipazione e il coinvolgimento, dimostra il grande lavoro di comunicazione e marketing che la SVBG porta avanti da anni. Alcuni "consulenti" di Gialuz e dello staff hanno indubbie capacità visionarie, aggiungendo una nota acustica che aumenta il valore stesso della regata, e infine, il lavoro dei moltissimi che rimangono nell'ombra - o sotto la pioggia. Lamentarsi per aver conquistato un diritto a dire "c'ero anch'io", sembra sia una vicenda che sfiora il paradosso; criticare ciò di cui si è protagonisti non onora la crescita della città, quella Trieste che a dirla come il sindaco Roberto Dipiazza "sta vivendo un momento eccezionale". Doveroso segnalare e "denunciare" se qualcosa non va, ma Bob Sinclar a Trieste è passato, ha suonato per un paio d'ore e non tornerà domani. La Barcolana sarà qui anche il prossimo anno come pure il Burlo Garofolo. A voi le conclusioni. 

Tutte le foto sono state scattate da Giada Genzo per Trieste Prima e sono soggette a copyright

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 8000 persone per Bob Sinclar in piazza Unità (FOTO)

TriestePrima è in caricamento