Cronaca

Europa, Bolzonello: «Necessità di difenderla e tenerla unita»

Sergio Bolzonello partecipa a Pordenone ad un'iniziativa, organizzata dalla locale Società operaia di mutuo soccorso ed istruzione (Somsi) rivolta ai giovani in occasione dei 60 anni dai Trattati di Roma.

Sergio Bolzonello

«L'Europa ha la necessità di essere difesa da alcuni rischi che in questo momento storico sembrano metterla in discussione».
Lo ha affermato il vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello, partecipando a Pordenone ad una iniziativa, organizzata dalla locale Società operaia di mutuo soccorso ed istruzione (Somsi) rivolta ai giovani per fare un bilancio e analizzare le prospettive dell'Europa in occasione dei 60 anni dai Trattati di Roma.

Sul palco, per trattare la tematica, sono stati invitati Giorgio Rossetti, presidente del Centro studi Dialoghi Europei e già europarlamentare, Roberto Bertinetti, saggista e docente di letteratura inglese all'Università di Trieste e Mariachiara Russo, professore ordinario all'Università di Bologna.
L'iniziativa rappresenta il secondo momento di confronto della Somsi nel corso del 2017 per celebrare i propri 150 anni di vita.
L'attenzione si è focalizzata sui giovani delle scuole pordenonesi presenti in sala, insieme ai quali è stato avviato un confronto sul traguardo raggiunto dall'Unione.

Nel suo intervento, Bolzonello ha evidenziato come sia importante che proprio le nuove generazioni si interroghino sul futuro di questa istituzione.
«Quello che per noi fino a poco tempo fa sembrava essere scontato e che lo è ancora di più per voi - ha detto il vicepresidente,
rivolgendosi ai ragazzi in sala - adesso rischia di non esserlo più. Mi riferisco alla facoltà di muoversi liberamente all'interno dell'Europa, ma anche alla possibilità per voi ragazzi di compiere percorsi di studi in altri stati membri dell'Unione».
«Abbiamo quindi la necessità - ha evidenziato Bolzonello - di difendere l'Europa da scricchiolii e problematiche che sembrano metterla fortemente in discussione, rischiando di far venire meno quel percorso di crescita e di pace che è stato costruito in
questi 60 anni».
Sempre parlando con gli studenti, il vicepresidente ha ricordato loro quanto siano importanti gli incontri come quelli organizzati dalla Somsi «poiché per affrontare questi temi di grande rilevanza, è prima necessario capire il percorso compiuto e poi discutere su quale potrà essere il futuro dell'istituzione».
«Questo confronto - ha concluso Bolzonello - non può essere confinato agli addetti ai lavori o agli adulti, ma deve necessariamente passare anche attraverso il prezioso contributo di voi giovani».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europa, Bolzonello: «Necessità di difenderla e tenerla unita»

TriestePrima è in caricamento