menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo: disciplinato l'esame d'idoneità per diventare maestro di mountain bike in Fvg

I maestri potranno accompagnare singole persone o gruppi in itinerari, gite o escursioni, assicurando alla clientela assistenza tecnica e fornendo eventualmente notizie di interesse turistico sui luoghi attraversati

Il costante diffondersi della passione per la mountain bike e, di conseguenza, delle escursioni su sentieri sterrati, immersi nella natura, ha fatto nascere anche la figura del maestro specializzato in questa attività sportiva e, più in generale, di ciclismo fuori strada.
Recependo la novità, con una delibera approvata ieri su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, il Friuli Venezia Giulia, prima Regione in Italia, ha inteso disciplinare con uno specifico regolamento programmi e modalità di svolgimento dell'esame di idoneità per l'esercizio dell'attività di maestro di mountain bike e di ciclismo fuori strada in chiave turistica.

Più nel dettaglio, questo nuovo regolamento, che rientra nel quadro della disciplina delle professioni turistiche e del turismo congressuale (legge 2/2002), definisce le materie che formeranno oggetto di valutazione dei candidati nel corso di una prova orale: legislazione turistica regionale, cenni sulla storia
e la morfologia del Friuli Venezia Giulia, nozioni di alimentazione sportiva ed integrazione, topografia regionale e orientamento, utilizzo del gps e tracciatura dei percorsi, elementi di primo soccorso, aspetti fiscali e assicurativi relativi alla libera professione.
Vengono anche regolamentate le modalità di nomina e funzionamento e della commissione esaminatrice che, è stato stabilito, rimarrà in carica 4 anni e sarà composta da figure professionali prevalentemente appartenenti a pubbliche amministrazioni con specifica competenza sulle materie oggetto di esame.

A partire dai primi mesi del 2018, quindi, coloro che ambiscono ad ottenere l'iscrizione nell'apposito elenco regionale dei maestri di mountain bike e ciclismo fuori strada, potranno presentare le domande per poter sostenere la prova orale.
Una volta iscritti nell'elenco, potranno accompagnare singole persone o gruppi in itinerari, gite o escursioni in mountain bike, assicurando alla clientela assistenza tecnica ed, eventualmente, fornendo notizie di interesse turistico sui luoghi attraversati.
Queste nuove figure professionali sono quindi destinate a diventare anche punti di riferimento e di collaborazione con PromoTurismoFvg per la diffusione del prodotto turistico Bike che sta incontrando sempre maggiore attenzione in Friuli Venezia Giulia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fedriga: "Non fossilizziamoci sul coprifuoco, riaprire in massima sicurezza"

  • Cronaca

    Appartamento "centrale di spaccio" in piazza Foraggi: arrestato 36enne

  • Cronaca

    Turismo: da metà maggio arriva il green pass per viaggiare in Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento