rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Bolzonello (Vice-Presidente FVG): «Fusione Promotur - TurismoFVG non prima del 2015»

18.17 - «Molte scelte fondanti devono essere ancora prese, come quella dei futuri profili civilistici e finanziari della nuova agenzia che nascerà»

Articolata relazione dell'assessore Sergio Bolzonello chiamato dal presidente della II Commissione, Alessio Gratton (Sel), a relazionare sulla fusione di Promotur con TurismoFVG; sulla stagione balneare e montana del 2014; sulle progettualità del Piano del Turismo; sulle iniziative legate alla Grande Guerra.

In apertura, l'assessore ha spiegato che l'argomento Grande Guerra è competenza del settore Cultura. Ma dopo l'accusa di Luca Ciriani (FdI/AN), che ricordava località come Grado e Lignano essere frequentate da turisti austriaci, tedeschi e ungheresi, a cui non si è stati capaci di reclamizzare gli appuntamenti sulla Grande Guerra quale alternativa a giornate segnate dalla pioggia, Bolzonello ha garantito che nella riunione di Giunta di venerdì prossimo farà presente la questione di allargare le direzioni coinvolte nella organizzazione e soprattutto pubblicizzazione degli eventi. Anche perché - aveva fatto notare Elio De Anna (FI) - se ne parlerà sino al 2015 e quanto verrà fatto sarà frutto di scelte politiche anche nazionali.

Parlando di fusione tra le agenzie Promotur e TurismoFVG, l'assessore ha ammesso che molte scelte fondanti devono essere ancora prese, come quella dei futuri profili civilistici e finanziari della nuova agenzia che nascerà, la quale con molta probabilità sarà un ente pubblico economico dove la parte legata alla gestione degli impianti - siano essi balneari o montani non importa - sarà distinta dalla parte dell'organizzazione turistica. Quindi due nuclei diversi, ma complementari. E questo dovrebbe risolvere anche la questione del futuro trattamento del personale oggi in organico nelle due agenzie, rispondendo così a una preoccupazione sollevata da Riccardo Riccardi (FI).

Promotur non avrebbe mai dovuto fare promozione turistica – ha fatto presente Bolzonello -, ma limitarsi a gestire gli impianti di risalita, come accade per tutti gli enti di questo genere.
Negativo anche che la sua sede sia a Tavagnacco, mentre dovrebbe essere più vicina alla montagna. Al pari, TurismoFVG è troppo decentrata a Cervignano. La nuova agenzia sarà più legata alle Direzioni regionali, anche perché le agenzie non hanno Consigli di amministrazione, non sono autonome.


A dicembre, in Aula la Giunta arriverà con le due Agenzie ancora separate nella Finanziaria 2015; del nuovo ente se ne parlerà da gennaio, non prima, quando saranno date le risposte anche agli altri dubbi, come quelli di Alessandro Colautti (NCD) sulla reperibilità di fondi per la gestione degli impianti, posto che affermare che Promotur deve fare utili significa prendere in giro chi ascolta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bolzonello (Vice-Presidente FVG): «Fusione Promotur - TurismoFVG non prima del 2015»

TriestePrima è in caricamento