menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sottoterra da oltre 70 anni, a Opicina spunta una bomba a mano inesplosa

Sono stati gli operai di un cantiere edile a trovarla. Sul posto una Volante e gli artificieri. Operazione delicata, pessimo lo stato di conservazione

Ieri pomeriggio gli artificieri del Nucleo regionale della Polizia di Stato hanno rimosso con una certa difficoltà una bomba a mano e portata in zona di sicurezza per il brillamento. L’ordigno, modello inglese MILLS N36, è stato rinvenuto da alcuni operai all’interno di un cantiere edile a Opicina, inglobato all’interno di un albero che stavano per estirpare. È stato informato il 112 e sul posto si è recata una Volante del Commissariato di P.S. di Duino Aurisina che ha messo in sicurezza l’area in attesa dell’arrivo degli specialisti. L’operazione è risultata alquanto delicata visto il pessimo stato di conservazione della bomba a mano e complicata avendo dovuto gli artificieri tagliare parti dell’albero per estrarla.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Canone Rai: come richiedere l'esenzione per l'anno 2021

social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento