rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Gli arresti sul confine / Altopiano Carsico / Località Fernetti

Amanti in vita come in cella, arrestata coppia di borseggiatori

Nei giorni scorsi l'uomo è stato fermato dai carabinieri di Basovizza, in un normale controllo di retrovalico

Complici nella vita di tutti i giorni. Non si tratta solo della promessa fatta davanti all’altare, ma di un vero connubio anche nella commissione di furti. Così arrivavano a braccetto, al centro commerciale, con le loro borse schermate, e una volta individuato un negozio interessante si sdoppiano, entrando uno alla volta per congiungersi di nuovo all’interno per fare razzia sugli scaffali, per poi sdoppiarsi di nuovo e uscire dalla corsia senza acquisti per prima la donna con una borsa meno carica, e una volta scattata la sirena per la merce rubata, si dava alla fuga inseguita da commessi e guardie giurate.

A quel punto entra in azione il marito che, con la sua borsa più pesante, esce alla stessa maniera facendo scattare l’allarme. Per lui non ci sono troppe persone a rincorrerlo perché impegnati con la sua dolce metà. La coppia affiatata riesce a mettere a segno diversi colpi, ed a collezionare diversi processi. A distanza di tempo la coppia è “scoppiata” perché la donna è in carcere da un anno per i furti commessi in passato, e l’uomo, rimasto da solo, viaggia su un autobus di linea. Il mezzo viene bloccato dai Carabinieri di Basovizza, impegnati con la Radiomobile di Aurisina nei controlli di retrovalico. Anche, l’uomo, un 28 enne romeno, è ricercato per un mandato di cattura, dovendo scontare un anno, un mese e 26 giorni di reclusione per furto aggravato commesso a Torino nel 2020. Così la pattuglia dei Carabinieri di Basovizza l’arresta e lo conduce al Coroneo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amanti in vita come in cella, arrestata coppia di borseggiatori

TriestePrima è in caricamento