Cronaca

Botta e risposta: Famulari: "Gli alloggi per i rifugiati sono stati concessi da Dipiazza" - Bertoli: "Le sviste dell'Assessore... ecco la verità"

13.32 - Ieri l'assessore alle Politiche Sociali Laura Famulari, risponde alla polemica innescata dal consigliere Everest Bertoli. Oggi non si fa attendere la contro replica del capogruppo di Forza Italia

Ieri pomeriggio abbiamo ricevuto, e pubblicato, la nota dell'assessore Famulari in risposta alla nota stampa di Everest Bertoli:

"A commento di quanto pubblicato da Bertoli su Triesteprima:
Peccato che Bertoli dimentica che il comune destina 62 milioni di euro al sociale e che il costo per l'accoglienza dei rifugiati fa totalmente capo al Ministero dell'Interno, presieduto da Alfano,  che gli alloggi comunali destinati a questo fine sono stati concessi dalla precedente amministrazione, nessuno da questa, ne'rifugiati appartenenti a Mare Nostrum sono ospitati in nostre strutture.
E che il numero di rifugiati e' pari a quello dell'anno scorso nello stesso periodo pur essendo sbarcati 130.000 immigrati in Italia.
Certo è vero che il Ministero dovrebbe tenere conto che sul nostro territorio ci sono richiedenti provenienti dal confine terrestre (288 in tutto, di cui  65 di Mare Nostrum)"

ed oggi registriamo la "controffensiva" del capogruppo forzista Bertoli:

"Le sviste dell'Assessore Famulari":  Alloggi concessi dalla precedente amministrazione? Eppure la determina che autorizza la stipula dell'atto per la concessione in uso all'ICS degli immobili di proprietà comunali per il triennio 2014-2016 in:

via Gatteri - SPRAR-         (4 appartamenti di proprietà comunale) 22 posti letto

Largo Barriera,  - SPRAR -    (1 appartamento di proprietà comunale) 6 posti letto

Via Foschiatti,  - SPRAR -     (1 appartamento di proprietà comunale) 6 posti letto

Via Tor San Piero, -  SPRAR -  (1 appartamento di proprietà comunale) 5 posti letto

risale al 24 febbraio 2014!!!!

E la trasformazione dell'ex casa di riposo “Città giardino” in residenza per i rifugiati per 150.000 decisa il 1 agosto 2014 è sempre responsabilità dell'amministrazione precedente?

Il costo per l'accoglienza dei rifugiati fa totalmente capo al Ministero dell'Interno? Allora come si spiega che nell'ambito del sistema SPRAR per il triennio 2014-2016 il Comune di Trieste partecipa al progetto per una quota di co-finanziamento pari a 157.032,00  euro all'anno assicurando risorse di personale, strutture e relative utenze?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botta e risposta: Famulari: "Gli alloggi per i rifugiati sono stati concessi da Dipiazza" - Bertoli: "Le sviste dell'Assessore... ecco la verità"

TriestePrima è in caricamento