menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botti di fine anno; I Consigli della Polizia

La fine dell’anno sarà festeggiata anche con l’utilizzo di artifici e giocattoli pirotecnici. Proprio attraverso i media e mediante appositi incontri appare importante sensibilizzare soprattutto i più giovani in merito alla pericolosità di questi...

La fine dell'anno sarà festeggiata anche con l'utilizzo di artifici e giocattoli pirotecnici. Proprio attraverso i media e mediante appositi incontri appare importante sensibilizzare soprattutto i più giovani in merito alla pericolosità di questi prodotti.

Si tenga presente che la fascia d'età fra gli 11 e i 16 anni risulta essere quella più colpita dal fenomeno e, pertanto, è importante che si attuino idonee campagne di prevenzione e di sensibilizzazione, coinvolgendo anche i genitori affinché affianchino i propri figli nelle operazioni di accensione di questi artifici e giocattoli pirotecnici.

Questa mattina il Nucleo artificieri del Friuli Venezia Giulia della Polizia di Stato ha incontrato in Questura la classe II D della scuola media Caprin.

Accompagnati dal Vice dirigente scolastico dell'istituto comprensivo di Valmaura professor Franco Poselli e dalla professoressa Maria Bucci, la ventina di studenti ha assistito in sala stampa alla proiezione di un filmato, a cui ha fatto seguito una "chiacchierata" didattica nel corso della quale gli artificieri hanno illustrato i rischi e i pericoli legati all'uso improprio dei vari artifizi.

In particolare hanno raccomandato di acquistare sempre prodotti con etichettatura e istruzioni per l'uso e di osservare la scadenza, di non ridurre mai il sostegno dei razzi né di accorciare la miccia dei petardi, di accenderli con il braccio teso per evitare che la loro esplosione possa causare lesioni a mani e occhi e evitare di inserirli in contenitori e di farli scoppiare in ambienti chiusi.

Gli artificieri hanno precisato che l'acquisto e l'utilizzo di artifici e giocattoli pirotecnici è vietato ai minori di 18 anni ma è utile che già a questa età si conoscano le regole per un uso corretto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento