Cronaca Chiarbola - Servola - Valmaura

Botti e fumo dalla Ferriera, Dipiazza: «Arvedi venga a trattare la chiusura dell'area a caldo: puntiamo sul laminatoio» (VIDEO)

Il sindaco rende noto che «i Vigili del fuoco hanno richiesto una necessaria una approfondita verifica statica di funzionalità da parte di tecnico qualificato alla parte d’impianto coinvolta nell’evento e tutte le opere di assicurazione che il caso richiede»

«Interessante quanto relazionato dai Vigili del fuoco in merito alle esplosioni e il fumo di ieri (18 aprile, ndr): "Si rende necessaria una approfondita verifica statica di funzionalità da parte di tecnico qualificato alla parte d’impianto coinvolta nell’evento e tutte le opere di assicurazione che il caso richiede». Roberto Dipiazza torna sull'episodio avenuto ieri, con due forti boati e una fumata nera, nello stabilimento di Servola che l'Arpa Fvg ha spiegato essere «fenomeni rari causati dall'apertura delle valvole di sicurezza in seguito a delle sovrappressioni che si sono generate nell'altoforno. All'origine delle sovrappressioni, una anomala canalizzazione dei gas di combustione in fase di fermata dell'impianto per interventi di manutenzione».

Il sindaco nel video sul sua pagina Facebook porge poi una mano al cavaliere Arvedi: «Venga a Trieste a trattare con i sindaco la chiusura dell’area a caldo, non se ne può più. Stiamo mettendo a repentaglio la vita dei lavoratori e dei cittadini di Servola. Pensiamo a come sviluppare un’industria pulita con il laminatoio».

Il Comune di Trieste - spiega Dipiazza - intanto prosegue con la sua attività di verifica e controllo a tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente, e tutta la documentazione che stiamo producendo è trasferita alla Procura della Repubblica ed alla Corte dei Conti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti e fumo dalla Ferriera, Dipiazza: «Arvedi venga a trattare la chiusura dell'area a caldo: puntiamo sul laminatoio» (VIDEO)

TriestePrima è in caricamento