rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Duino-Aurisina

Branco di dinosauri fossili ben conservati trovato al villaggio del Pescatore: è la prima volta in Italia

La rivoluzionaria scoperta mette in dubbio alcune ipotesi sulla storia del luogo. Trovati dai sei agli undici esemplari di un dinosauro erbivoro, la stessa specie del noto “Antonio”

Straordinaria scoperta archeologica al Villaggio del pescatore: per la prima volta in Italia sono stati rinvenuti numerosi scheletri di dinosauri perfettamente conservati. Sono esemplari di Tethyshadros insularis, un dinosauro erbivoro e, come si legge nella presentazione dello studio pubblicato su Scientific Reports (Nature) “rappresentano i più grandi e completi fossili di dinosauro mai rinvenuti in Italia", in condizioni persino migliori del noto fossile soprannominato Bruno. I dinosauri sono almeno sette, ma potrebbero essere anche undici e nella stessa zona sono stati trovati anche altri animali tra cui pesci, coccodrilli e rettili marini, alcuni dei quali già visibili al Museo di Storia Naturale di Trieste. Ritrovamenti che fanno del sito archeologico in questione uno dei più ricchi ed interessanti d'Europa.

Lo studio metterebbe in dubbio l’ipotesi che il villaggio del Pescatore fosse anticamente un’isola in mezzo all’oceano Tetide. Si pensava infatti che il primo dinosauro trovato in zona (Antonio, già esposto al museo di Storia Naturale e scoperto ad Aurisina 30 anni fa) fosse una specie nana adattata alle piccole dimensioni dell’ipotetica isola. Poi il ritrovamento di Bruno, e ora di questi nuovi scheletri, prova che nella zona esistevano anche dinosauri della stessa specie più grandi di Antonio, che sarebbe stato semplicemente un esemplare più giovane.

i consiglieri regionali della Lega, Giuseppe Ghersinich, Antonio Lippolis e Danilo Slokar, esprimendo soddisfazione in merito alla scoperta, ricordano che "la Regione ha stanziato 2.340.000 euro per la valorizzazione e lo sviluppo del sito paleontologico e per la creazione di un parco naturalistico, archeologico e paleontologico. Il sito del Villaggio del Pescatore è il più rilevante d'Europa in considerazione dell'importanza del giacimento fossilifero e delle ricche testimonianze archeologiche di un'area che, anche alla luce della nuova scoperta, rappresenterà un importante brand e un volano significativo per l'economia turistica del Fvg".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Branco di dinosauri fossili ben conservati trovato al villaggio del Pescatore: è la prima volta in Italia

TriestePrima è in caricamento