Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

"Arktikos. La scacchiera di ghiaccio", il libro sul riscaldamento globale che non fa sconti a nessuno

Le grandi potenze mondiali, una "partita a scacchi" degna della Guerra Fredda e la corsa per salvare il pianeta: il diplomatico Bruno Scapini ci racconta il riscaldamento globale con la sua vasta esperienza in materia geopolitica

L’autore Bruno Scapini

I minuti sono contati: le temperature del pianeta stanno cambiando fin troppo rapidamente. L’allarme del riscaldamento globale è diventato un problema che non può  più essere ignorato dalle agende dei decisori politici. Ed è proprio dalle conseguenze dell’imminente scioglimento dei ghiacciai artici che inizia il romanzo “Arktikos. La scacchiera di ghiaccio” di Bruno Scapini, diplomatico e già Console Generale a Capodistria in Slovenia. Una storia di fantapolitica che non funge solo da pretesto per denunciare le criticità di questa grave emergenza che incombe sul pianeta, ma che, con grande precisione e originalità, analizza e articola la trama di un possibile scenario internazionale ex post, incentrato sul bipolarismo, dove Stati Uniti e Russia, come ai tempi della Guerra Fredda, danno vita all’ennesima corsa per estendere il proprio dominio sul Mar Glaciale Artico, area ricca di giacimenti petroliferi e baluardo strategico per ribadire la propria egemonia sul resto del mondo. Il romanzo denuncia quindi il Super Ego della classe politica che, con in mano le redini dello Stato, non si preoccupa del futuro del pianeta e, ignorando la cooperazione interstatale da cui beneficerebbero tutti, sceglie di perseguire piuttosto la tragica ricerca del potere assoluto nella struttura anarchica del sistema internazionale. Fondamentale, infine, la mediazione della Santa Sede che riesce a risolvere il contenzioso tra i due grandi leader, evitando che l’escalation militare tre le due Superpotenze si risolva in un conflitto atomico che avrebbe fatto sprofondare il mondo nella peggiore catastrofe che mai l’Umanità avrebbe potuto immaginare."Arktikos. La scacchiera di ghiaccio" di Bruno Scapini, Calibano euro 17,10.

I premi

Il romanzo si è aggiudicato il Diploma d'onore al Concorso letterario internazionale "Milano Metropoli 2020", secondo posto alla 43esima edizione del Premio Medusa Aurea, Menzione di Merito d'Eccezione per la trama al Concorso internazionale Golden Books Awards promosso dall'Accademia degli Artisti di Napoli, terzo posto per la sezione narrativa/saggistica nel Premio internazionale Casentino e Menzione d'Onore al Premio Speciale GialloGrottammare. Bruno Scapini è anche autore di "Operazione Akhtamar" e "Artsakh, confessioni sulla linea di contatto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Arktikos. La scacchiera di ghiaccio", il libro sul riscaldamento globale che non fa sconti a nessuno

TriestePrima è in caricamento