rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Bus, la Provincia di Trieste blocca il tesserino per qualsiasi biglietto e abbonamento

Nei giorni scorsi, dopo l'incontro con Cosolini, il presidente Trieste Trasporti Longo aveva dichiarato che l'obbligatorietà del nuovo dispositivo sarebbe stato previsto per i soli abbonamenti annuali

La Provincia di Trieste blocca l’applicazione dei tesserini d’identità da parte della Trieste Trasporti per qualsiasi titolo di viaggio, compresi gli abbonamenti annuali. L’intervento istituzionale decisivo di Palazzo Galatti chiarisce così, in via definitiva, la questione dei tesserini imposti dal 1 gennaio dalla società concessionaria.

Ricordando che la Provincia è l’unico Ente preposto alla verifica della corretta applicazione delle norme e dei contratti vigenti in materia di trasporto pubblico locale, l’assessore Vittorio Zollia fa il punto sulla questione e richiama le regole che disciplinano ad oggi i titoli di viaggio ed i documenti necessari di supporto, in una lettera inviata al Presidente ed all’Amministratore delegato della Trieste Trasporti e al Direttore del Servizio della Mobilità della Regione Friuli Venezia Giulia.

«Già ad inizio anno – spiega Zollia – venuto a conoscenza della decisione della Trieste Trasporti di imporre un tesserino di riconoscimento a pagamento, manifestavo la mia contrarietà, ritenendola una scelta immotivata a fronte di una proroga tecnica in atto ed in attesa della definizione della gara, ed ancor più incomprensibile in un momento economicamente non facile per l’utenza. Ne chiedevo pertanto la non applicazione, riservandomi di assumere ulteriori verifiche».

A queste prime osservazioni la Trieste Trasporti ha replicato alla Provincia di Trieste giustificando la decisione esclusivamente dal punto di vista dell’esigenza di uniformità di trattamento in vista della gara regionale in corso, nonché nell’ottica di scoraggiare forme di elusione tariffaria. Ritenendo tali motivazioni del tutto insufficienti e non condividendo soluzioni non chiare da ultimo prospettate in modo univoco dalla Concessionaria, foriere comunque di confusione e assolutamente prive della necessaria trasparenza nei confronti dell’utenza del pubblico servizio, la Provincia di Trieste, sentiti i propri competenti Uffici, ha deciso di bloccare l’introduzione dei tesserini del tutto autonomamente assunta dalla Società di trasporto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus, la Provincia di Trieste blocca il tesserino per qualsiasi biglietto e abbonamento

TriestePrima è in caricamento