rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Il caso del Park de "Il Giulia"

Cadavere nel park de "Il Giulia": gli aggressori erano tre, si erano finti poliziotti

Si tratta di un cittadino kosovaro di 22 anni, un cittadino italiano di venti e un minorenne. Si attende l'autopsia per valutare l'eventuale omissione di soccorso.

Sono tre le persone coinvolte nell'agguato che ha causato la morte del 19enne pakistano, A.I, trovato morto al piano terra del park del centro commerciale Il Giulia. Lo ha comunicato con una nota la Procura specificando che, a seguito dell'interrogatorio avvenuto la notte tra il 5 e il 6 gennaio, sono stati sottoposti a fermo d'indiziati del delitto di concorso in rapina il cittadino kosovaro I.S., 22enne, e il cittadino italiano G.W., ventenne. 

Come riferito dalla Procura, in base agli elementi raccolti dal Nucleo operativo dei Carabinieri e dalla Squadra mobile, i due maggiorenni, consapevoli del fatto che il pakistano sarebbe rientrato da Trieste in ora notturna dopo essersi approvigionato di hashish, avevano deciso, insieme ad un terzo soggetto minorenne, di rapinarlo della droga. Il terzetto lo ha quindi intercettato nell'area boschiva adiacente il Centro commerciale "Il Giulia" e, dopo essersi finiti poliziotti per sembrare più credibili, lo hanno colpito più volte. Il pakistano, gettato a terra un panetto di stupefacente, è riuscito a darsi alla fuga ma, non conoscendo lo stato dei luoghi, è precipitato fino al piano terra del park, dove è stato trovato senza vita il giorno seguente.

L'autopsia sul deceduto permetterà di comprendere se la morte sia stata immediata o se invece il giovane pakistano potesse essere salvato, ove gli autori della rapina avessero chiamato tempestivamente i soccorsi. La posizione del soggetto minorenne verrà verificata dal competente Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, mentre il magistrato assegnatario del procedimento qui aperto valuterà gli altri reati di cui i due fermati debbano essere chiamati a rispondere, sia con riferimento alla dinamica della morte del giovane pakistano che con riferimento al possesso dell'hashish sottrattogli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere nel park de "Il Giulia": gli aggressori erano tre, si erano finti poliziotti

TriestePrima è in caricamento