Cade da otto metri durante l'arrampicata: 31enne all'ospedale

E' successo a Doberdò del Lago. Il ragazzo è politraumatizzato ma non è in pericolo di vita.

Un giovane di 31 anni di San Pier d'Isonzo è caduto da un'altezza di otto metri fino al suolo mentre stava esercitandosi in arrampicata su una parete di roccia della falesia di Doberdò del Lago. L'arrampicatore era assicurato alla corda ma la sua caduta si è arrestata proprio a terra, da dove il compagno di cordata gli faceva sicurezza. Il ragazzo è politraumatizzato ma non è in pericolo di vita. Sul posto sono arrivati otto tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della stazione di Trieste, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e poco distante la Crocerossa. I tecnici del Soccorso Alpino gli hanno prestato i primi soccorsi fino all'arrivo dell'elisoccorso e da questo con una verricellata di una trentina di metri si sono calati il tecnico di elisoccorso e il medico. Il ragazzo è stato adagiato nel sacco a depressione e caricato a bordo per essere condotto all'ospedale di Monfalcone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, cinque sono a Trieste

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Avviata la distribuzione gratuita di saturimetri in farmacia: chi ne ha diritto

  • "Stop asporto dalle 18 nei bar e regioni ‘chiuse’ in zona gialla", Speranza presenta il nuovo Dpcm

Torna su
TriestePrima è in caricamento