Montagna, riconoscimento speciale del Club Alpino Italiano al Corpo forestale regionale

Consegnato un riconoscimento speciale da parte del Club Alpino Italiano (Cai) alla sezione del Corpo forestale regionale che si occupa della sicurezza in montagna

Due gli eventi che hanno consentito all'assessore regionale alle Risorse agricole e forestali, Cristiano Shaurli, oggi a Tolmezzo, di apprezzare le eccellenze di altrettanti settori essenziali per, e della vita in montagna: la sicurezza di chi vive e frequenta lo splendido scenario montano del Friuli Venezia Giulia, e le produzioni agricole e agroalimentari.

Shaurli ha infatti partecipato alla consegna del 14° Premio 'leggimontagna', visitando l'allestimento 'Il filo dei sapori-la Carnia ti dà il cuore', rassegna del gusto tipico e locale, che si tiene nel cuore del capoluogo carnico fino a lunedì 31 ottobre, e che è promossa dall'Ersa.

Nell'ambito del premio 'leggimontagna', presente l'assessore regionale alle Infrastrutture, Maria Grazia Santoro, è infatti stato consegnato un riconoscimento speciale da parte del Club Alpino Italiano (Cai) alla sezione del Corpo forestale regionale che si occupa della sicurezza in montagna.

«Un riconoscimento - ha detto Shaurli intervenendo nella sala convegni della Uti della Carnia - che premia la dedizione e l'alto livello di preparazione del Cfr per quest'attività, indispensabile al fine di poter garantire sicurezza a quanti, anche nella stagione invernale, per poterne conoscere e apprezzare anche i siti e i panorami più suggestivi, vivono o visitano, o percorrono le nostre montagne».

«Questo premio inatteso in un consesso culturale così importante - ha aggiunto l'assessore che è anche presidente dell'AINEVA, l'associazione italiana delle Regioni dov'è attivo il servizio nevi e valanghe - riconosce nel contempo l'attenzione che la Regione pone verso questa attività, nonché il ruolo che ha il Cfr per la salvaguardia e la fruizione del territorio montano regionale».

Al servizio nevi e valanghe del Corpo forestale regionale è stato fatto omaggio nell'occasione di una sonda prototipo e sperimentale per la ricerca dei dispersi in valanga, realizzata da una persona, presente all'evento, che in passato è stata salvata dai soccorritori sotto la coltre bianca.

Il premio 'leggimontagna' riveste un particolare significato per il territorio e la comunità locale, e ha raggiunto livelli internazionali. I riconoscimenti letterari sono andati a saggisti e scrittori che hanno affrontato il tema della vita nelle condizioni aspre e difficili dell'area, ma anche le problematiche della pratica dello sci e dell'alpinismo estremo. Un premio speciale è andato a Giuseppe Mendicino per il libro 'Mario Rigoni Stern, vita guerre libri'. Mentre, per la narrativa, è stato consegnato alla scalatrice Nives Meroi, con 'Non ti farò aspettare'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Shaurli ha poi visitato il villaggio 'Il filo dei sapori', manifestazione ed esposizione del gusto della tradizione, e delle eccellenze della Carnia, allestito in sinergia con lo svolgimento del prelio 'leggimontagna'. Nelle strade centrali di Tolmezzo, mentre in una tensiostruttura a cura dell'Ersa e con la collaborazione dell'Istituto ISIS 'Jacopo Linussio', si svolgono degustazioni e approfondimenti a
tema inerenti le produzioni agricole peculiari del territorio montano e quelle agroalimentari dell'area, nei gazebo sono proposti sapori di qualità, e lavorazioni tradizionali e antiche della montagna. Realizzati con tecniche moderne nel rispetto dei metodi autentici del territorio, e in rappresentanza dell'artigianato del gusto di qualità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • Dall'altra parte del confine, parlano i titolari delle gostilne slovene: "Situazione disastrosa"

Torna su
TriestePrima è in caricamento