Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

"Cambia la storia" per una società più equa: al via il crowfunding di Crédit Agricole

Il progetto si propone di educare al rispetto e di offrire gli strumenti per superare l’omologazione che ci impedisce di fare scelte libere e svincolate dagli stereotipi. La raccolta fondi è stata lanciata qualche giorno fa su CrowdForLife

Un progetto per contrastare gli stereotipi di genere, per scardinare quelle gabbie costruite da pregiudizi che vogliono costringere le donne e gli uomini solo in certi percorsi di studio, solo in certi lavori, riconoscendo il loro valore in base al genere; pregiudizi spesso inconsapevoli che impediscono di liberare i talenti e le competenze e generano discriminazione e talvolta violenza. Un progetto non calato dall’alto, in cui ognuno deve metterci del suo, perché il coinvolgimento (anche economico attraverso la proposta del crowdfunding) e la partecipazione rappresentano una garanzia di diffusione e di pervasività, escludendo obiettivi elitari. Un progetto dove la partecipazione di una banca dimostra che l’uguaglianza e la valorizzazione delle differenze non sono solo e prima di tutto una questione di giustizia, ma anche una leva economica per il territorio.

Crédit Agricole lancia il crowfunding per l'Agenda 2030: "Cambia la Storia" di Trieste tra i progetti selezionati

Il progetto

Un progetto che vede nell’istruzione di qualità un elemento cruciale e imprescindibile per sviluppare un pensiero critico libero da dettami culturali obsoleti. Un progetto per cui la parità e il riconoscimento della propria identità non è una rivendicazione ma una questione di salute, di equità, di opportunità e di sviluppo. Un progetto che può contare su un modello già sperimentato con successo in un altro Paese, perché le buone pratiche devono interpellarci. Tutto questo è “Cambia la storia!”, il progetto promosso dal Centro per la Salute del Bambino onlus che si propone di educare al rispetto e di offrire gli strumenti per superare l’omologazione che ci impedisce di fare scelte libere e svincolate dagli stereotipi, che punta ad aumentare la consapevolezza e la capacità di riconoscere quei pregiudizi che causano danni, perché riproducono ingiustizia e discriminazione. Perché persone capaci di esprimersi al meglio e che stanno bene sono un valore aggiunto per tutta la società e per la sua coesione sociale. Il percorso di formazione, che sarà proposto ai docenti e alle docenti dell’ultimo anno della scuola primaria e del primo della secondaria di primo grado, prende spunto dal progetto catalano “Cambia el Cuento” di Cristina Vila Peñuelas e Mireia Selva Monfort e si svolge in collaborazione con Cambia el cuento, il Centro antiviolenza GOAP, #logosedizioni e S.Co.S.S.E.; è sostenuto da Crédit Agricole Group Italia, che si impegna a versare una somma pari al totale raccolto, fino ad un massimo del 50% dell’importo obiettivo di 15 mila Euro.

La raccolta fondi

La raccolta fondi è stata lanciata qualche giorno fa su CrowdForLife, la piattaforma di crowdfunding del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia: non un semplice spazio virtuale ma un luogo di incontro per dare respiro a iniziative di associazionismo e imprenditoria sociale facendo in modo che un bacino sempre più ampio di donatori partecipi alle esigenze espresse dalla comunità. Ci sono ancora due mesi di tempo per contribuire a realizzare una società più giusta, in cui tutte e tutti stanno bene e ognuno e ognuna può fare la differenza: basta un click su https://www.ca-crowdforlife.it/project/cambia-la-storia/ per provare a invertire il corso della storia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cambia la storia" per una società più equa: al via il crowfunding di Crédit Agricole

TriestePrima è in caricamento