rotate-mobile
Cronaca

Camera Commercio: Confidi Porta la Garanzia all'80%

Imprese e accesso al credito: più garanzie alle banche grazie alla nuova convenzione tra Camera di Commercio e Confidi Artigiani e PMI Trieste, firmata stamani.Aumenta, e di molto, la garanzia che i Confidi assicureranno alle banche per conto dei...

Imprese e accesso al credito: più garanzie alle banche grazie alla nuova convenzione tra Camera di Commercio e Confidi Artigiani e PMI Trieste, firmata stamani.
Aumenta, e di molto, la garanzia che i Confidi assicureranno alle banche per conto dei loro associati. Un provvedimento indispensabile per far fronte alle situazioni di crisi aziendali e di liquidità, messo in campo da Camera di Commercio e Confidi Artigiani e PMI Trieste, che hanno firmato stamani una nuova convenzione nell'ente camerale. L'intervento fa seguito a due precedenti convenzioni, del 2009 e del 2010, ricalibrandosi proprio per rispondere alle criticità emerse nel frattempo.
Viene aumentata la percentuale di cui i Confidi si fanno garanti, che dal 50% standard passa all'80%, e viene assicurato il diritto di escussione immediata.
In altre parole, l'imprenditore potrà più facilmente ottenere un prestito, dal momento che i Confidi garantiranno per suo conto alla banca che in caso di mancato pagamento potrà essere riscosso subito, al primo richiamo, l'80% del dovuto.

"Grazie a un finanziamento camerale, i Confidi possono rispondere alla più grande difficoltà che le imprese si trovano a fronteggiare in questo frangente, ovvero l'accesso al credito. - afferma il presidente dell'ente camerale, Antonio Paoletti -.
Oggi finalmente firmiamo questa convenzione, dopo aver lungamente interloquito con le banche per raggiungere un accordo".

Incaricato a curare i rapporti con le banche, il presidente di Confidi Trieste, Franco Sterpin Rigutti, ha sottolineato la difficoltà con cui è stato raggiunto: "Delle nove-dieci banche che avevamo invitato, alla fine solo tre hanno accettato: sono il Credito Cooperativo del Carso, il Credito Cooperativo di Staranzano e Friuladria, ma mi auguro che la firma della convenzione di oggi possa essere uno stimolo affinché anche altre possano aggiungersi".

La ritrosia delle banche è certamente un segnale della criticità della situazione attuale che ha spinto alla revisione delle convenzioni già attuate tra ente camerale e Confidi: <I fondi, 750mila euro residui dal precedente stanziamento di 1 milione, saranno destinati a supportare le imprese in iniziative di consolidamento e investimento. - spiega Dario Bruni, presidente Confidi Trieste - Dobbiamo ricordarci che molte imprese non potrebbero assolutamente avere accesso al credito senza la mediazione dei Confidi, che non ha come finalità il profitto, bensì esclusivamente il favorire il dialogo tra impresa e banca>.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camera Commercio: Confidi Porta la Garanzia all'80%

TriestePrima è in caricamento