Cronaca

Campagna Olearia 2017: previsto il 50% in meno rispetto al potenziale

Il Frantoio Parovel offre degustazioni guidate gratuite a partire dal 22 di ottobre

Incomincia in questi giorni in tutta Italia la Campagna Olearia 2017. Un’annata che a livello nazionale ha visto un calo degli attacchi della mosca olearia ma che secondo le stime porterà a circa 50% di olio in meno rispetto al potenziale, con una qualità che invece dovrebbe rimanere alta, come infatti riporta Teatro Naturale. La scarsa pioggia estiva da una parte ha determinato i problemi di quantità ma ha anche limitato il proliferare di Bactrocera oleae, una delle principali nemiche della qualità in frantoio.

E a Trieste come sarà andata? Nel distretto che va dalla Val Rosandra a Muggia si coltivano diverse varietà: leccino, maurino, leccio del corno, pendolino, buga, ma la varietà sovrana è la Bianchera o Belica in lingua slovena. Coltivata da tempo immemore sulle colline della provincia di Trieste, quest’albero ha una grande capacità di resistenza alla bora e alle basse temperature.

Questa settimana è iniziata la raccolta a Trieste e in varie parti della regione FVG e per chi ne fosse appassionato, il Frantoio Parovel offre degustazioni guidate gratuite a partire dal 22 di ottobre. Tutte le informazioni su "Olio Nuovo in Frantoio 2017" le trovate sul loro sito www.parovel.com.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna Olearia 2017: previsto il 50% in meno rispetto al potenziale

TriestePrima è in caricamento