menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campagna Olearia, a ottobre e novembre degustazioni guidate gratuite al Frantoio Oleario Parovel

San Dorligo della Valle -  Dolina è stato il primo impianto intensivo a oliveto della regione (1985) con un  lavoro pionieristico da parte di 4 produttori triestini, tra cui anche l'azienda Parovel con il papà Zoran allora alla conduzione

Se nel 2015 l’olio extravergine di oliva prodotto sarà di buona qualità, dobbiamo ringraziare il clima favorevole ed il fatto che la moderata siccità e il forte caldo di  luglio hanno tenuto lontano la mosca olearia. Così la situazione produttiva si  profila omogenea un po’ ovunque e anche a Trieste. Pochi sanno che nella zona  della Val Rosandra si produce olio d’oliva fin dai tempi dei romani. Sono state  infatti rinvenute antiche macine che testimoniano uno storico legame del  territorio con la pianta d’olivo. E pochi sanno anche che San Dorligo della Valle -  Dolina è stato il primo impianto intensivo a oliveto della regione (1985) con un  lavoro pionieristico da parte di 4 produttori triestini, tra cui anche l'azienda  Parovel con il papà Zoran allora alla conduzione. Ma cos’è che rende  l’extravergine prodotto in questa zona così singolare?

Sarà l’influenza della Val Rosandra? Sarà la Bora? Ebbene, per scoprirlo il  Frantoio Oleario dell’azienda Parovel sarà aperto da ottobre a novembre con la  possibilità di degustazioni guidate gratuite, per le quali tuttavia è meglio  prenotare per tempo. Tutte le informazioni sulle giornate di apertura di “Olio  Nuovo in Frantoio” le trovate sul sito www.parovel.com.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento