Cronaca Via Pasquale Revoltella

Candelabro rubato dalla Cappella di San Pasquale Baylon: indagini dei Carabinieri

I militari hanno ritrovato il manufatto occultato tra le sterpaglie, verosimilmente nascosto dall'ignoto ladro che contava di portarlo via in un altro momento

Nella mattinata odierna, venerdì 7 aprile, i Carabinieri di Trieste si sono recati presso la Cappella di San Pasquale Baylon (Villa Revoltella), al fine di prendere contatti con il parroco e definire la natura di un candelabro rubato il giorno precedente, infatti, l’Arma dei Carabinieri ha specifiche competenze sui reati che riguardano il patrimonio artistico e culturale nazionale, e la visita dei militari era finalizzata a capire se il candelabro potesse essere considerato un oggetto di interesse culturale o artistico, al fine di attivare i colleghi del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Udine.

Nel corso del sopralluogo, che si è esteso a tutta l’area del parco, i Carabinieri hanno ritrovato il candelabro, occultato tra le sterpaglie, verosimilmente nascosto dall’ignoto ladro che contava di portarlo via in un altro momento (anche in considerazione del considerevole peso). Il candelabro è stato così restituito al vice parroco che ha manifestato la sua gratitudine ai Carabinieri. Proseguono comunque le indagini per identificare l’ignoto (o ignoti) ladri, coordinate dalla Procura della Repubblica.

candelabro rubato revoltella baylon-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candelabro rubato dalla Cappella di San Pasquale Baylon: indagini dei Carabinieri

TriestePrima è in caricamento