Cronaca

Da cane abbandonato a "esponente politico", lieto fine per "No" adottato da Polidori

Poco più di dieci giorni fa era stato abbandonato, legato a uno scooter, ora il cagnolino, momentaneamente chiamato "No", è a tutti gli effetti un membro della famiglia di Paolo Polidori

Era stato abbandonato legato allo scooter del consigliere comunale Paolo Polidori nelle vicinanze di via Orsera circa dieci giorni fa e fortunatamente la sua storia è terminata a lieto fine.

Dieci giorni di attesa per la famiglia Polidori che non vedeva l'ora di poter adottare quel cagnolino capitato in maniera così rocambolesca nella loro vita.

Finalmente quel giorno è arrivato e dopo tutta una serie di controlli e l'attesa legale dei 10 giorni, Paolo Polidori è riuscito ad adottare quello che è subito diventato un nuovo membro della famiglia e anche "esponente politico", visto che il consigliere (come testimoniato dalle foto allegate) lo ha subito portato con sè alla Festa della Lega Nord e sul palco.

Paolo Polidori: «Al momento non ci siamo ancora accordati per il nome da dare al nostro nuovo membro della famiglia, quindi nel frattempo lo chiameremo "No", perché come noi sostiene le ragioni del No al Referendum Costituzionale del 4 dicembre prossimo».

A prescindere dal nome "originale", anche se a tempo, in ogni caso la storia di questo cagnolino è andata a buon fine. Ora non gli rimane che godere delle coccole della sua nuova famiglia di adozione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da cane abbandonato a "esponente politico", lieto fine per "No" adottato da Polidori

TriestePrima è in caricamento