Lasciavano il cane solo nella casa piena di escrementi: la padrona di casa allerta la Polizia locale

A seguito del sopralluogo di Polizia locale e Servizio di veterinaria della Azienda sanitaria la coppia ha ricevuto diverse sanzioni e il cane è stato preso in custodia e consegnato al canile

foto di repertorio

I vicini di casa, passando dal pianerottolo, sentivano odori sgradevoli uscire da quell'appartamento: la proprietaria aveva dato in affitto l'abitazione ad una coppia con un cane.
I due si vedevano poco in giro ma la presenza del cane all'interno dell'appartamento era evidente (ogni tanto qualche abbaio e forte odore di escrementi). La padrona di casa si prodiga per sanare la situazione: viene così allertata la Polizia Locale e il Servizio di veterinaria della Azienda sanitaria che programma subito un sopralluogo congiunto e contatta gli affittuari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'arrivo nella casa saltano all'occhio le precarie condizioni igieniche del locale, dovute principalmente alle deiezioni dell'animale; come non bastasse, il cane era in condizioni di estrema magrezza.
Della coppia, la donna risultava essere la proprietaria del cane: l'animale veniva accudito una sola volta al giorno e poi veniva lasciato da solo nell'appartamento.
È stata perciò inviata alla Procura della Repubblica un'annotazione nella quale si ipotizzava, a carico della donna, il reato di detenzione di animale in condizioni non adeguate e tali da causargli sofferenza (Art. 727, c. 2 del Codice Penale: è previsto l'arresto fino a un anno o l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro); oltre a ciò, dovrà pagare la sanzione per non aver iscritto il cane alla Banca Dati Regionale (L.R. n°20/2012, art. 26. La sanzione è di 200 euro) – violazione emersa successivamente da verifiche d'ufficio –. La bestiola è stata presa in custodia dal medico veterinario e consegnata al canile di via Orsera.
L'uomo invece, titolare del contratto d'affitto, è stato sanzionato per aver tenuto l'appartamento in condizioni igieniche precarie (Regolamento di polizia urbana, art. 14 comma 3, sanzione da 500 euro).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte in via Giulia, morto scooterista di 50 anni

  • Covid 19: la Slovenia "declassa" l'Italia a zona arancione

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Schianto tra i Carabinieri e un'auto: militare a Cattinara

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento