Canovelle inquinata dal 95% di plastica: sabato la pulizia con Legambiente

Sabato 28 maggio i cittadini sono invitati a pulire dai rifiuti la spiaggia costiera di Canovella de'Zoppoli. Anche sui social sarà possibile pubblicare le immagini delle operazioni di pulizia attraverso l'hashtag #schifidaspiaggia

Nell'ambito della campagna nazionale di Legambiente “Spiagge e Fondali Puliti/Clean up the med”, che ha lo scopo di liberare le coste dai rifiuti abbandonati, Legambiente Trieste, in collaborazione con Trieste Altruista, invita i cittadini a partecipare alla pulizia della spiaggia di Canovella de'Zoppoli (nel Comune di Duino-Aurisina) sabato 28 maggio, con ritrovo alle ore 9.30.

Legambiente metterà a disposizione l'occorrente (guanti e sacchi per la raccolta). I volontari sono invitati anche a fotografare i rifiuti più insoliti che troveranno in spiaggia e a pubblicarli su Instagram, Twitter e Facebook con l’hashtag #schifidaspiaggia. I migliori scatti saranno pubblicati sul sito di Legambiente.

Proprio la spiaggia di Canovella è tra le 47 spiagge italiane monitorate dai volontari di Legambiente nel corso dell'indagine sui rifiuti nelle spiagge italiane “Beach Litter 2016”. Il 97% dei rifiuti monitorati a Canovella è di plastica, e di questi la maggioranza proviene dalla mitilicoltura (“calze”). Sabato 28 i volontari raccoglieranno questi rifiuti, dato che le plastiche e le microplastiche non solo deturpano le spiagge, ma costituiscono per gli organismi acquatici un grave elemento di disequilibrio della catena alimentare e dell'intero ecosistema marino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, cinque sono a Trieste

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Avviata la distribuzione gratuita di saturimetri in farmacia: chi ne ha diritto

  • "Stop asporto dalle 18 nei bar e regioni ‘chiuse’ in zona gialla", Speranza presenta il nuovo Dpcm

Torna su
TriestePrima è in caricamento