rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Polizia postale

Pedopornografia: condannato carabiniere, indagini partite da Trieste

Due anni e due mesi di carcere per il 50enne. Nel suo computer e nei cellulari sono stati trovati video e fotografie con minorenni ritratti in atti sessuali

Partita dalla Polizia postale di Trieste l'indagine che ha portato alle recente condanna del carabiniere 50enne di Milano con l'accusa di pedopornografia. Il militare, in servizio al nucleo Radiomobile, è stato arrestato a fine marzo e condannato poche ore fa a due anni e due mesi di carcere. L'uomo era assistito dall'avvocato Roberto Grittini e ha scelto il rito abbreviato. La sentenza è stata emessa dal giudice Carlo Ottone De Marchi. 

L'arresto è stato eseguito dai Carabinieri di Milano dopo un'indagine iniziata dalla polizia postale di Trieste e il carabiniere, secondo quanto riportato da  MilanoToday, era stato sottoposto a una prima perquisizione a fine 2021, con relativo sequestro di computer e cellulari. Nonostante ciò l'uomo aveva continuato ad accumulare video e fotografie con minorenni ritratti in atti sessuali (trovati dagli inquirenti nei dispositivi) fino alla fine di marzo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedopornografia: condannato carabiniere, indagini partite da Trieste

TriestePrima è in caricamento