menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri: presentato il calendario 2019

Sono circa 1 milione e mezzo le copie del Calendario Storico dei Carabinieri stampate ogni anno. Quasi un oggetto di culto, molto apprezzato e presente nelle abitazioni di molti italiani

Sono circa 1 milione e mezzo le copie del Calendario Storico dei Carabinieri stampate ogni anno. Quasi un oggetto di culto, molto apprezzato e presente nelle abitazioni di molti italiani, come è stato evidenziato stamattina alla presentazione ufficiale dal Comandante Provinciale dell'Arma, il Colonnello Stefano Cotugno. Un'edizione speciale, quella del 2019, per la ricorrenza dei 40 anni dell’inserimento del primo sito italiano nel Patrimonio mondiale dell’Umanità e, parallelamente dei 50 anni dalla nascita dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.

Le tavole del Calendario presentano una carrellata dei siti italiani tutelati dall’Unesco e  sono state ideate e realizzate sotto la direzione artistica di Silvia di Paolo. Vengono ritratti anche i volti di agenti in uniforme, e ogni mese rappresenta un settore d'interesse legato a una tematica cara all'Arma dei Carabinieri (la Cultura in gennaio, il nucleo investigativo in febbraio, il nucleo radiomobile in aprile e la musica in dicembre.

L’Agenda Storica 2019 è incentrata sul tema “I Carabinieri nella letteratura”, con uno specifico inserto curato dal Prof. Pietro Sisto. Viene proposta una carrellata di romanzi dedicati ai Carabinieri nel corso dei due secoli della loro storia. Tra le opere dell’Ottocento si trovano il carme “La rassegna di Novara” di Costantino Nigra, con il verso “usi obbedir tacendo e tacendo morir”, Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi e il libro Cuore di Edmondo De Amicis. Fra i classici del Novecento si ricordano I Racconti del Maresciallo di Mario Soldati e Il giorno della civetta di Leonardo Sciascia.

La manifestazione è stata l’occasione per presentare altre due opere editoriali: il Calendarietto da tavolo, dedicato alla Via Francigena e alle riserve naturali protette dai carabinieri Forestali e il Planning da tavolo che tratta le Città Italiane Capitali Europee della Cultura. Il ricavato del calendarietto sarà devoluto all’Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Carabinieri (ONAOMAC) e quello del planning all’ospedale pediatrico “Gaslini” di Genova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia sfiorata a Opicina: auto si cappotta nella notte

  • Cronaca

    Il Covid rialza la testa in Fvg, soprattutto tra i giovanissimi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento