Sfonda la porta della ex con mazza e piccone, poi li usa contro i Carabinieri

Il 30 enne è stato arrestato dai militari, impegnati nei controlli per l'emergenza Coronavirus

Foto di repertorio: Aiello

Cerca di sfondare la porta della ex, poi aggredisce i Carabinieri: si tratta di un 30enne pregiudicato, originario della Russia, che è stato condotto agli arresti domiciliari il 14 marzo. La Sezione Radiomobile lo ha arrestato in flagranza di reato per atti persecutori, danneggiamento e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Innumerevoli i precedenti penali. L’uomo, a conclusione della relazione con la ex convivente, dapprima le ha indirizzato messaggi minatori prospettandole di volerle fare del male e poi, presentatosi a casa sua con un piccone e una mazza da muratore da 5 chili le ha sfondato la porta di ingresso, scagliandosi successivamente, con i medesimi attrezzi, anche contro i militari dell’Arma nel frattempo giunti sul posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, al termine delle dovute formalità, è stato condotto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Dall’inizio dell’emergenza da COVID-19 i Carabinieri della Compagnia di via Hermet hanno intensificato i controlli, potenziando la proiezione dei servizi sul territorio soprattutto a scopo preventivo e di verifica dell’osservanza delle diposizioni delle Autorità di Governo emanate per il contenimento della diffusione dei contagi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite Rsa e accesso ai teatri e cinema: ecco la nuova ordinanza di Fedriga

  • Fedriga firma l'ordinanza: ecco le linee guida per la gestione dei contatti a scuola

  • Stretta in Slovenia, è lockdown a metà: paese diviso in zone

  • "Un caro saluto a tutti i negazionisti": il selfie dalla Terapia intensiva di Cattinara

  • Coronavirus, in Fvg 165 nuovi contagi e un decesso

  • Con un semplice raffreddore si potrà andare a scuola senza tampone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento