Trasportava la droga oltre confine in bici, poi la spacciava: arrestato

Il 49enne arrivava al confine di Rabuiese in auto con una bici al seguito e poi si recava oltreconfine per mezzo della ciclabile. Sequestrati dai Carabinieri 300 grammi di marijuana e 900 euro in contanti

Arrivava al confine di Rabuiese in auto con una bici al seguito e poi si recava oltreconfine sulla ciclabile per prelevare la marijuana che avrebbe spacciato a Trieste. Si tratta di G.R., un 49enne triestino, arrestato in flagranza di reato nella tarda serata di giovedì 28 maggio dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di via Hermet. Un servizio in borghese di osservazione e pedinamento che si protraeva da diversi giorni ha permesso ai militari dell’Arma di intercettare un considerevole quantitativo di droga appena acquistato oltreconfine e destinato alla piazza di spaccio triestina.

G.R. era solito raggiungere in auto il confine di Rabuiese per poi proseguire con una bicicletta che portava al seguito. Il programma era chiaro: andare oltreconfine per mezzo della ciclabile così da non destare sospetti, per poi rientrare in territorio italiano e velocemente ritornare a casa in auto per nascondere lo stupefacente appena acquistato e organizzare lo spaccio al minuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Individuata l’auto al confine, i carabinieri della Sezione Operativa hanno atteso a lungo il rientro in Italia di G.R, bloccandolo appena varcato il confine e trovandolo in possesso di circa 300 grammi di marijuana occultata all’interno del giubbotto. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di trovare ulteriori 60 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e circa 900 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Al termine degli accertamenti di rito conseguenti al suo arresto, G.R. è stato condotto al Coroneo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dovendo rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento