Carcere, esposto ai Nas: «Dopo le cimici, anche i topi e la discarica a cielo aperto»

La segreteria nazionale dell'Ugl Polizia penitenziaria auspica l'intervento del Servizio di vigilanza sull'igiene e la sicurezza dell'amministrazione della giustizia

La segreteria provinciale dell'Ugl Polizia penitenziaria di Trieste ha inoltrato un esposto ai Nas dei Carabinieri e alle varie autorità dell'Amministrazione penitenziaria per l'accertamento di alcuni fatti presso il carcere triestino che potrebbero rivelarsi pregiudizievoli alla salute dei lavoratori.

Secondo Valentina Carboni, segretaria provinciale dell'Ugl Polizia penitenziaria di Trieste e cooordinatrice nazionale dell'Ugl Polizia penitenziaria donne, firmataria dell'esposto, «sarebbe stata riscontrata la presenza di una vera e propria discarica a cielo aperto nei cortili del carcere dove sarebbero ammassati computer, stampanti in disuso, materassi, mobilio, attrezzature sportive, ecc. Inoltre - si legge nell'esposto - tra le immondizie sarebbe stato visto anche un ratto del tipo "norvegicus", comunemente definito "pantegana"».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«A questa precaria situazione igienico-sanitaria del penitenziario di Trieste e della caserma - dichiara la sindacalista - si sarebbe di recente affiancata anche la presenza di cimici nei materassi delle camerate delle sezioni detentive maschili, che ha reso necessari due interventi di disinfestazione dei quali non vi è certezza sull'eventuale esito positivo, con grave detrimento della situazione sanitaria dei detenuti e di tutto il personale che opera a loro contatto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Coronavirus: 334 nuovi casi di cui 141 a Trieste, 3 decessi in Fvg

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi dopo le 18, stop alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento