rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
La carta solidale

Carta solidale da 382,50 euro: domani la lista dei beneficiari, poi la lettera dal Comune

La carta "Dedicata a te" contiene i soldi per l'acquisto di generi alimentari di prima necessità, a sostegno di chi è in condizioni di difficoltà economiche

TRIESTE -  A partire da domani, martedì 18 luglio, il Comune di Trieste attiverà tutte le procedure necessarie per beneficiare delle “carta solidale” rivolta ai cittadini beneficiari individuati dall’Inps. Da domani infatti l’INPS trasmetterà al Comune di Trieste le liste definitive dei beneficiari e il giorno dopo, mercoledì 19 luglio, lo stesso Comune di Trieste provvederà all’invio di quasi 2200 lettere ai nuclei familiari beneficiari, che potranno così recarsi agli sportelli di Poste italiane abilitati al servizio per ritirare la carta elettronica di pagamento.

Cos'è la Carta solidale 

La Carta solidale “Dedicata a Te” è un contributo economico statale di importo complessivo di 382,50 euro, erogato attraverso una carta elettronica di pagamento rilasciata da Poste Italiane. Il contributo è destinato esclusivamente all'acquisto di beni alimentari di prima necessità. La carta, rilasciata da Poste Italiane tramite Postepay, è nominativa e sarà operativa da luglio 2023. Non è necessario presentare domanda.

Chi sono i beneficiari

I beneficiari della misura sono individuati dall'INPS tra i cittadini appartenenti ai nuclei familiari composti da almeno tre persone, residenti nel territorio italiano, in possesso dei seguenti requisiti alla data di pubblicazione del decreto:
- iscrizione nell'Anagrafe della Popolazione Residente (Anagrafe comunale)
- titolarità di una certificazione ISEE ordinario, in corso di validità, con indicatore non superiore ai 15.000,00 euro.

Hanno priorità in graduatoria i nuclei con componenti nati tra il 2023 e il 2009, in ordine di precedenza per i nuclei con componenti più piccoli. La graduatoria predisposta da INPS ha individuato nel Comune di Trieste 2.192 nuclei beneficiari. Il contributo non spetta ai nuclei percettori di RdC o altre misure di inclusione sociale e/o sostegno alla povertà erogate dallo Stato, né ai nuclei percettori di NASPI, DIS-COLL o di qualsiasi altra forma di integrazione salariale o di sostegno nel caso di disoccupazione involontaria.

Dove si può usare la carta

La carta potrà essere utilizzata presso tutti gli esercizi commerciali che vendono generi alimentari. Con apposita convenzione, il Ministero dell’agricoltura della sovranità alimentare e delle foreste, (MASAF) ha provveduto a stipulare accordi con tutti gli esercizi aderenti, appartenenti alla Grande Distribuzione Organizzata e non solo, per l'applicazione di un ulteriore sconto del 15% in favore dei possessori delle carte. È possibile consultare liberamente la lista delle Associazioni aderenti alla promozione della misura, e degli esercizi commerciali che si sono impegnati all'applicazione della scontistica del 15% alla seguente pagina: www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/ IDPagina/19559#id-11e12d938eea4092838a57cd378defa17. 

Screenshot 2023-07-17 alle 18.14.24

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carta solidale da 382,50 euro: domani la lista dei beneficiari, poi la lettera dal Comune

TriestePrima è in caricamento