Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Caso Contrada: «Il Consiglio comunale affianchi il teatro nel ricorso»

Questo il senso del documento presentato da Paolo Rovis, capogruppo PDL in Comune di Trieste, affinché tutto il Consiglio comunale affianchi la direzione de "La Contrada" nella richiesta rivolta al Mibact di venire classificato quale "Centro di Produzione Teatrale

«Il Teatro Stabile di Trieste "La Contrada" è un prezioso tassello del mosaico culturale cittadino, oltre che un'azienda che genera posti di lavoro. Ne vanno garantite l'operatività, le risorse del FUS e supportata la richiesta di vedere riconosciuto il proprio ruolo».

Questo, in sintesi, il senso del documento presentato da Paolo Rovis, capogruppo PDL in Comune di Trieste, affinché tutto il Consiglio comunale affianchi la direzione de "La Contrada" nella richiesta rivolta al Mibact di venire classificato quale "Centro di Produzione Teatrale.

«Quella de "La Contrada" - ha aggiunto Rovis - è una richiesta legittima, coerente con la propria attività di produzione e la propria storia rovis fb-2quasi quarantennale. So che il sindaco Cosolini e l'assessore regionale Torrenti sono già attivi nella medesima direzione. Ritengo però importante che la giusta causa possa contare su quanto più sostegno possibile».

«Pertanto - ha concluso il consigliere - benissimo la petizione aperta ai cittadini e il dichiarato supporto delle Istituzioni locali. Spero si aggiunga tutto il Consiglio comunale, senza distinzioni partitiche e auspico che anche i parlamentari triestini facciano le pressioni necessarie presso il Ministero dei Beni Culturali a sostegno della richiesta de "La Contrada"».

Contrada 0315-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Contrada: «Il Consiglio comunale affianchi il teatro nel ricorso»
TriestePrima è in caricamento