Caso scolari Lodi: la Fondazione Luchetta sostiene i bambini extracomunitari

Daniela Luchetta: "Profonda preoccupazione per quanto sta succedendo in Italia nei confronti dei più deboli, indipendentemente da provenienza, colore della pelle o religione"

Daniela Luchetta

Anche la Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin aderisce alla campagna “Tutti i bambini sono uguali – Colmiamo la differenza”, a favore degli scolari di Lodi, dove qualche giorno fa centinaia di famiglie extracomunitarie sono rimaste penalizzate dal Comune, che ha chiesto loro un’attestazione in cui si dichiara che nel loro Paese non posseggono nulla​. In questo modo, molti alunni si ritrovano a dover mangiare a casa e non insieme ai compagni, perché i costi della mensa sono diventati per loro inaccessibili. 

Così dichiara la presidente della Fondazione, Daniela Schifani Corfini Luchetta: "Ogni bambino ha il diritto di andare a scuola e di non subire discriminazioni. Grazie alla Caritas e al Coordinamento Uguali Doveri che ci danno la possibilità di fare concretamente qualcosa. Al di là di questa raccolta di fondi, non possiamo esimerci dall’esprimere una profonda preoccupazione per quanto sta succedendo in Italia nei confronti di persone più deboli che hanno bisogno di aiuto e protezione, indipendentemente dalla provenienza, dal colore della loro pelle o religione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Colpisce due auto e si cappotta: un ferito a Cattinara

  • Nuovi concorsi in Comune: aperti 8 posti a tempo indeterminato

Torna su
TriestePrima è in caricamento