Cronaca

Omicidio di Gretta, Cassazione: "Carcere a vita per Console e Cavalli"

La Cassazione ha confermato l'ergastolo per i due assassini di Gretta, Alessandro Cavalli e Giuseppe Console. È​ carcere a vita per i due che il 26 agosto del 2011 avevano torturato e ucciso il 23enne Giovanni Novacco

La Corte Suprema di Cassazione ha confermato il carcere a vita per Alessandro Cavalli e Giuseppe Console, gli assassini che il 26 agosto del 2011 uccisero con fredda e spietata ferocia il 23enne Giovanni Novacco

I due avevano picchiato per ore il giovane dopo averlo imbavagliato e legato, per poi torturarlo e infine ucciderlo con barbara e atroce freddezza.

   L'omicidio era avvenuto nel rione di Gretta, in una casa abbandonata di proprietà dell'Ater. 

La Cassazione ha quindi fugato ogni possibile dubbio di colpevolezza, confermando la sentenza di secondo grado, annullandone solo una piccola parte relativa ai futili motivi quali ragioni del loro ignobile atto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Gretta, Cassazione: "Carcere a vita per Console e Cavalli"
TriestePrima è in caricamento