rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Cassiere di un Market fa Bella Vita con la Carta di Credito.... Ma non e' la sua!

Nel marzo scorso un addetto alle casse in un supermercato di Trieste tratteneva la carta di credito dimenticata da un cliente, dopo che la stessa era stata usata per effettuare un pagamento. Successivamente la carta di credito è stata...

Nel marzo scorso un addetto alle casse in un supermercato di Trieste tratteneva la carta di credito dimenticata da un cliente, dopo che la stessa era stata usata per effettuare un pagamento.

Successivamente la carta di credito è stata indebitamente usata per una sessantina di operazioni fraudolente, al fine di pagare acquisti di capi d'abbigliamento e calzature, articoli di profumeria, elettronica, cene e divertimenti vari, effettuati negli esercizi pubblici, commerciali e outlet, siti a Trieste e in regione, per una cifra totale di parecchie migliaia di euro.

Dopo un mese circa il proprietario della carta di credito è stato avvisato dalla banca dello scoperto e immediatamente la bloccava.

Fino a quel momento egli non si era accorto della mancanza e ha denunciato il fatto presso l'Ufficio denunce della locale Questura, rammentando, nel frangente, che l'ultimo pagamento mediante la predetta tessera l'aveva eseguito presso il supermercato in questione.

Le successive laboriose indagini - svolte dal personale del Commissariato di P.S. Rozzol Melara - hanno permesso di risalire all'identificazione dell'autore del reato, G.T., di anni 25, che veniva deferito alla competente autorità giudiziaria, la quale delegava una perquisizione presso il suo domicilio.

Durante tale perquisizione veniva ritrovato e successivamente sequestrato un computer notebook, dal cui numero seriale si è potuto accertare, senza ombra di dubbio, che fosse stato acquistato mediante l'utilizzo fraudolento della carta di credito presso un locale negozio di informatica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassiere di un Market fa Bella Vita con la Carta di Credito.... Ma non e' la sua!

TriestePrima è in caricamento