rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Cattinara, inaugurata la nuova sede di Medicina nucleare da 4,2 milioni di euro (FOTO)

12.23 - A tagliare il nastro la presidente Debora Serracchiani, che ha anche ricevuto degli elogi da parte di addetti ai lavori per la riforma sanitaria

«Abbiamo fatto la riforma della Sanità anche per poter riqualificare la spesa, nella consapevolezza che occorresse per esempio investire nell'aggiornamento degli impianti tecnologici. La nuova struttura di Medicina nucleare dell'ospedale di Cattinara di Trieste ne è un esempio». Lo ha detto la presidente della Regione, Debora Serracchiani, inaugurando questa mattina il nuovo reparto di Medicina nucleare dell'Azienda ospedaliero-universitaria "Ospedali Riuniti" di Trieste, che ha trovato sistemazione nella torre chirurgica del polo ospedaliero di Cattinara.

All'inaugurazione erano presenti, assieme a Serracchiani, che era accompagnata dal direttore centrale Salute della Regione Adriano Marcolongo, il direttore generale dell'Azienda "Ospedali Riuniti" Francesco Cobello e Franca Dore, direttrice della Medicina nucleare che, dopo il taglio del nastro, ha accompagnato gli ospiti in visita al reparto, dove alcuni addetti ai lavori hanno anche fatto i complimenti alla presidente per la riforma.

17nov14. Inaugurazione nuovo reparto di Medicina nucleare dell'ospedale di Cattinara (Foto di Emanuele Esposito)

Con un investimento di 3,7 milioni di euro, a cui si sono aggiunti 550 mila euro per le attrezzature, è stato possibile allestire uno spazio di circa mille metri quadrati, finalmente adeguato e soprattutto a "misura di paziente", come ha detto Dari (prima la Medicina nucleare si trovava al piano interrato del Centro tumori in via della Pietà in centro a Trieste, a fianco dell'ospedale Maggiore).

«Questa inaugurazione - ha detto Serracchiani - dimostra che riforma della Sanità non vuol dire tagli ma spendere meglio le risorse. La nuova struttura, dove vengono eseguiti esami e diagnosi particolarmente complesse, risponde pienamente ai bisogni dei cittadini, in termini di garanzia di sicurezza, appropriatezza delle cure e qualità degli strumenti che vengono impiegati».

La medicina nucleare, come è stato spiegato, utilizza il "nucleare buono" per affrontare dal punto di vista della diagnosi e della terapia le patologie di tipo oncologico, in stretta correlazione con i reparti di medicina interna e di chirurgia. Per questo l'allestimento dei nuovi spazi e delle attrezzature ha richiesto l'apporto di diversi specialisti. La medicina nucleare è importante anche per l'integrazione fra assistenza, didattica e ricerca nell'ambito dell'Azienda ospedaliero-universitaria. Nei nuovi locali inaugurati oggi trovano posto anche alcune attività della struttura di Fisica sanitaria degli Ospedali Riuniti, rappresentata alla cerimonia dal direttore Mario De Denaro.

Il nuovo servizio è stato realizzato con le più evolute tecniche costruttive per permettere l'efficiente svolgimento delle attività; gli ambienti ampi e luminosi, assieme ai colori rasserenanti della pavimentazione e delle parte - spiega la Direzione Generale - concorrono a creare un ambiente accogliente per i pazienti e il personale. 

La distribuzione degli spazi e dei percorsi è stata suddivisa in "area fredda", vicino all'ingresso, dalla quale si accede a un'ampia sala d'attesa per i pazienti e gli accompagnatori, vicino all'area diagnostica di densitometria (MOC), la segreteria e gli studi medici; poi c'è l'"area calda", cioè dove sono presenti persone o materiali radioattivi. In questa seconda zona, sono ubicate le sale d'attesa per i pazienti, laboratori di preparazione e somministrazione dei radiofarmaci SPECT e PET, sale di diagnostica scintigrafica e PET/TC, sala si refertazione e altri locali utili allo svolgimento delle attività.
La dotazione tecnologica comprende due gamma camere SPECT/TC, di cui una di ultima generazione, e la diagnostica mineralometrica ossea computerizzata (densitometro DEXA), 3 sonde per chirurgia radioguidata. 

Nella struttura complessa di Medicina nucleare vengono erogate in media 11.500 prestazioni all'anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cattinara, inaugurata la nuova sede di Medicina nucleare da 4,2 milioni di euro (FOTO)

TriestePrima è in caricamento