menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro massaggi cinese abusivo: multa da 3200 euro per il titolare

A trovare le irregolarità amministrative e il difetto del pagamento delle imposte publicitarie è stata la Polizia Locale

Continua con forte impegno, da parte della Polizia Locale, l'attività di contrasto al commercio abusivo e alla contraffazione, spesso con personale in borghese.

Alcuni giorni fa, un sottufficiale “in borghese”, ha notato una donna di etnia cinese distribuire volantini in largo Barriera Vecchia. L'operatoreè riuscito a recuperarne uno, scoprendo che la pubblicità riguardava un centro massaggi in zona San Giacomo.

Dalle prime verifiche si accerta che il titolare del centro, un uomo, X. L. le sue iniziali, di 37 anni, è in difetto per quanto riguarda il pagamento dell'imposta pubblicitaria (violazione art. 24 con riferimento all'art. 42 del Regolamento per il Servizio comunale pubbliche affissioni e pubblicità). Ma il personale della Polizia Locale continua le verifiche, dalle quali emergono ulteriori irregolarità di carattere puramente amministrativo: «Ricordiamo, infatti, che per lo svolgimento di questo tipo di attività commerciale, esulando dai trattamenti con finalità estetiche o mediche, non sono richiesti requisiti professionali e quindi è sufficiente un'iscrizione all'Albo delle imprese artigiane presso la C.C.I.A.A. ai sensi della Legge Regionale 12/2002», spiega la PL nel comunicato stampa.

Viene così accertato che l'uomo non ha provveduto a comunicare l'iscrizione all'Albo delle imprese del locale adibito a salone per massaggi, anche se lo stesso, risultava già iscritto come artigiano, relativamente però ad un' attività di sartoria esercitata in altra sede.

Nel frattempo la titolarità ha provveduto a regolarizzare la propria posizione (di fatto con una mera comunicazione in via telematica da parte del commercialista) e pertanto non si è provveduto al sequestro dei locali ma l'uomo è stato sanzionato così come previsto ai sensi degli art. 14 e 17 della Legge Regionale 12/2002 con una multa di 3200 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento