menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

"Estranea al giro di prostituzione", riapre uno dei centri massaggi chiusi a Monfalcone

Lo dichiarano gli avvocati della titolare: "La Magistratura non l'ha accusata di questo, ora chiederà i danni al Comune, che fa la guerra a chi lavora onestamente, solo perché straniero"

Riapre il Centro Massaggi cinese di via Galilei a Monfalcone, chiuso circa una settimana fa dalla Polizia Locale. Lo riporta Teleantenna: il provvedimento era stato eseguito dalla Polizia Locale a seguito di un'indagine che aveva coinvoltro altri cinque centri, ma nel caso di via Galilei la titolare non sarebbe coinvolta nel presunto giro di prostituzione, motivo per cui potrà riprendere l'attività tra qualche giorno. I suoi avvocati informano che l'esercizio era stato chiuso per piccole inadempienze burocratiche e che la donna, con gli eventuali fatti di prostituzione avrebbe in comune il solo fatto di essere cinese. Già pronta l’opposizione all’ ordinanza del Sindaco che ne ha disposta la chiusura, alla quale seguirà una richiesta di risarcimento danni. In una nota stampa, i legali dichiarano di non capire "perché la Polizia Locale e l’intera Amministrazione Comunale facciano la guerra a chi lavora onestamente, solo perché straniero" e che l'imprenditrice "si è vista collegata, anche dalla Sindaca, ad una vicenda di presunta prostituzione, della quale non sa nulla e della quale la Magistratura non la ha minimamente accusata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento