menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Simula incidente e chiede 5 mila euro, smascherato truffatore

L’intraprendenza e la perspicacia di una donna che, ricevuta in mattinata una telefonata da parte di un sedicente avvocato che l’informava di un incidente automobilistico provocato dal figlio, ha dissuaso il truffatore

Ieri pomeriggio la truffa dell’assicurazione non è andata a buon fine. Lo si deve all’intraprendenza e alla perspicacia di una donna che, ricevuta in mattinata una telefonata da parte di un sedicente avvocato che l’informava di un incidente automobilistico provocato dal figlio e che le chiedeva 5 mila euro o vari gioielli per sanare la vicenda, si è dimostrata decisa nel chiedere un documento d’identità al sedicente collaboratore che si è presentato qualche ora dopo a casa sua per ritirare quanto convenuto.

L’insistenza nel chiedere il documento ha scoraggiato l’interlocutore, che ha accampato varie scuse e che, vista la parata, si è allontanato. Dopo aver informato i propri cari, la donna ha telefonato al 112 e ha informato la Polizia.

La Polizia di Stato informa: "Si invitano tutte le persone a diffidare da simili comportamenti, messi in atto da individui che cercano di carpire la fiducia di soggetti deboli, come persone anziane o che vivono da sole, per mettere in atto truffe e raggiri. Al minimo sospetto e, comunque, per verificare situazioni che appaiono dubbie o anomali, si invita la cittadinanza a informare prontamente le Forze dell’Ordine – come fatto esemplarmente dalla donna in questione - e di non avere alcun timore nel segnalare questi episodi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 277 casi e sette decessi, calano ricoveri e isolamenti

  • Cronaca

    Ristori per far fronte alla crisi, le osmize riceveranno 700 euro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento