Ciclabile dell'Isonzo: intesa con Roma per il progetto da 250mila euro

Pizzimenti: "Grazie a questo finanziamento potremo completare una delle ciclabili più significative che corrono vicino alla frontiera con la Slovenia, la FVG5, nel tratto che va da Turriaco, a San Pier d'Isonzo e Fogliano"

Foto di repertorio

Un accordo di cofinanziamento tra il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti e la Regione Friuli Venezia Giulia consentirà di completare la realizzazione della "Ciclovia dell'Isonzo" Gorizia-Gradisca-Foci dell'Isonzo. Lo rende noto l'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, in seguito all'approvazione da parte della Giunta dello schema di convenzione con il ministero che consente di accedere alle risorse statali messe a disposizione delle Regioni per opere di messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili.

Percorso strategico

"Grazie a questo finanziamento potremo completare una delle ciclabili più significative che corrono vicino alla frontiera con la Slovenia, la FVG5, nel tratto che va da Turriaco, a San Pier d'Isonzo e Fogliano. Le risorse serviranno a completare la progettazione di uno dei percorsi strategici per il cicloturismo pe per l'interconnessione con le arterie principali della Rete delle ciclovie regionali, ma confidiamo di poter presto avviare anche i cantieri" ha commentato l'assessore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intervento da 250mila euro

Il tratto oggetto di richiesta di contributo al Ministero concluderebbe, in termini progettuali, l'intero tracciato della FVG5 mettendo in relazione la ciclabilità costiera afferente alla FVG2 "AdriaBike" con l'abitato di Gorizia. Il quadro economico stimato dell'intervento è di 250mila euro che si prevede di coprire con 116mila euro di contributo ministeriale e per il resto con la compartecipazione alla spesa da parte della Regione. Altri tratti della FVG5 sono in corso di avanzata progettazione da parte di enti locali e di Friuli Venezia Giulia Strade, la società che dal 1 gennaio 2018 gestisce per conto della regione la viabilità ciclabile regionale. "Oltre ad implementare la nostra rete di ciclovie a fini turistici, questo progetto dà impulso ulteriore alla messa in sicurezza di percorsi utilizzati anche per gli spostamenti dei cittadini tra una località e l'altra" ha concluso Pizzimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento