Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Cie di Gradisca: Serracchiani, la Richiesta di Chiusura è Condivisa da tutti

« La scelta della Regione è diventata una scelta condivisa del territorio» La Regione, le istituzioni locali e i parlamentari eletti in Friuli Venezia Giulia sono compatti nel richiedere al Governo nazionale un intervento urgente per chiudere il...

« La scelta della Regione è diventata una scelta condivisa del territorio»

La Regione, le istituzioni locali e i parlamentari eletti in Friuli Venezia Giulia sono compatti nel richiedere al Governo nazionale un intervento urgente per chiudere il CIE (Centro di Identificazione ed Espulsione) di Gradisca d'Isonzo o, comunque, per arrivare ad una profonda revisione della struttura in modo da garantire i principi di accoglienza e integrazione.

Lo ha annunciato la presidente della Regione Debora Serracchiani al termine della riunione che si è svolta nella sala consiliare del Municipio di Gradisca d'Isonzo. All'incontro erano presenti, assieme alla Giunta regionale ed a quella comunale di Gradisca guidata dal sindaco Franco Tommasini, rappresentanti della Provincia di Gorizia, consiglieri regionali dell'Isontino, deputati e senatori del Friuli Venezia Giulia.

Nell'intervento di apertura, Serracchiani ha auspicato una «soluzione comune nei confronti del Governo nazionale, tenendo fuori della porta le diverse convinzioni politiche e ideologiche, in modo da mantenere alta l'attenzione sul problema del CIE di Gradisca». La presidente della Regione ha quindi espresso soddisfazione perché la «scelta della Regione è diventata una scelta condivisa del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cie di Gradisca: Serracchiani, la Richiesta di Chiusura è Condivisa da tutti

TriestePrima è in caricamento